Coronavirus, violenza domestica come effetto collaterale: numeri utili

L'emergenza Coronavirus potrebbe avere un terribile effetto collaterale: l'incremento della violenza domestica donne: contatti utili.

Il Coronavirus costringe a stare in casa e questa ‘reclusione’ forzata potrebbe portare le donne vittime di violenza ad essere maggiormente esposte. Proprio per questo motivo tutti i Centri Antiviolenza del Paese hanno diffuso sui social un messaggio molto importante.

I numeri utili per quante hanno difficoltà continuano ad essere attivi 24 ore su 24.

Coronavirus e violenza domestica

Il premier Giuseppe Conte, seguito a ruota da tutti i governatori e sindaci delle regioni italiane, è stato chiaro: non si può uscire di casa. Solo così, forse, riusciremo ad arginare il contagio del nuovo Coronavirus.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha sottolineato che si tratta di una pandemia e che, se necessario, si attueranno misure restrittive più forti in tutto il globo. Questa ‘reclusione’ forzata, del tutto necessaria, potrebbe sottoporre le donne vittime di violenza ad ulteriore pericolo. Dover vivere h24 sotto lo stesso tetto con un uomo aggressivo potrebbe esasperare situazioni che sono già di per sé delicate. Il Coronavirus, quindi, potrebbe avere un terribile effetto collaterale: l’incremento delle violenze domestiche.

Proprio per questo motivo, tutti i Centri Antiviolenza del suolo italiano si sono uniti in un unico grande coro: Non siete sole.

Numeri utili

Considerando che l’emergenza Coronavirus impone di rimanere a casa, è possibile che donne e minori che si trovano a subire violenza non siano in grado di denunciare. È per questo motivo che i Centri Antiviolenza italiani si sono uniti e hanno lanciato, via social, un hashtag molto importante: #nonseisola. Nel messaggio diffuso si legge: “Per molte donne #stareacasa non è un invito rassicurante. Il numero nazionale dei Centri Antiviolenza 1522 è attivo. #nonseisola”. L’invito lanciato sui social è quello di condividere il messaggio perché in questo periodo estremamente delicato sono molte le donne che potrebbero aver bisogno d’aiuto. Laddove ci sia necessità, il numero da chiamare è il 1522 e resterà come sempre attivo 24 ore su 24.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Arteria ? (@arteria14) in data: 12 Mar 2020 alle ore 3:46 PDT

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Coronavirus, libri da leggere durante la quarantena: consigli

Come prevenire il contagio del Coronavirus: le precauzioni

Leggi anche
  • Nel contesto di una campagna di marketing in grado di garantire risultati soddisfacenti, vale la pena di prendere in esame l’idea di utilizzare delle magliette promozionali.Perché conviene usare le t-shirt personalizzate per promuovere un’azienda

    Usare magliette personalizzate conviene sempre: ecco dove stamparle e perché è importante per un’azienda.

  • premio strega cos'èPremio Strega: cos’è, la sua storia e come funziona

    Da 75 anni si fa promotore della cultura italiana attraverso la premiazione di un libro italiano: tutto sul Premio Strega.

  • amazon prime reading come funzionaAmazon Prime Reading: cos’è e come funziona

    Conoscete già Amazon Prime Reading? Per gli amanti della lettura è una funzionalità da non perdere: ecco cos’è e come funziona.

  • royal family vita tateLa vita delle tate della Royal Family, tra regole e uniformi

    Uniforme marrone, parole vietate e un’istruzione privilegiata: l’identik delle royal nannies che si prendono cura dei bambini reali del Regno Unito.

Contents.media