Verdura di stagione per dimagrire e depurarsi in primavera

Una dieta detox ci permette di arrivare alla primavera in forma e depurati: basta inserire nella nostra alimentazione dei cibi di stagione e adottare uno stile di vita attivo.

La primavera è il periodo perfetto per perdere peso e purificarsi, in modo da tornare in forma in vista dell’estate. L’obiettivo è quello di depurarsi e sgonfiarsi in modo sano e naturale: la natura ci offre, proprio all’inizio della bella stagione, molti cibi detox, dalla verdura alla frutta. Basterà sfruttare le proprietà e i benefici della frutta e della verdura di stagione in questi mesi, così da dimagrire e perdere quel paio di chili messi su durante la stagione invernale e arrivare preparate alla bella stagione.

Verdura e frutta di stagione per dimagrire in primavera

L’inizio della primavera è il momento più adatto per decidere di mettersi a dieta, con l’obiettivo di sgonfiarsi e purificarsi. Le giornate si allungano, le temperature sono progressivamente in aumento e si cominciano a togliere cappotti e maglioni pesanti. La voglia di sgonfiarsi e depurare l’organismo si fa sempre più evidente, e il pensiero del bikini ci fa un po’ tremare tutte.

Proprio in primavera, la natura ci regala moltissime verdure di stagione, sane e nutrienti, con un assicurato effetto detox.

Una dieta detox ci permette di arrivare alla primavera in forma e depurati. Non è necessario seguire un regime alimentare rigido e sottoporsi a rinunce esagerate! Basta inserire nella nostra alimentazione dei cibi di stagione, poveri di calorie e ricchi di nutrienti, preferire cotture leggere e adottare uno stile di vita attivo.

Verdura detox: spinaci, lattuga, rucola

Prima di tutto, se vogliamo dimagrire, nella nostra dieta non può mancare la verdura di stagione: all’inizio della primavera possiamo portare sulle nostre tavole gli spinaci. È un alimento ricco di sali minerali e vitamina C, che favorisce l’assorbimento di ferro, e calcio. Potete consumarli sia crudi, nelle insalate o sottoforma di frullato, oppure sbollentati o cotti con un filo d’olio e una spruzzata di limone.

Attenzione però al tipo di cottura, per mantenerli leggeri e sani: non abbondate con l’olio in padella o finirete per friggerli.

La lattuga è un’altra verdura ottima per contrastare il gonfiore ed eliminare tutte le tossine in modo da purificare l’organismo. Le foglie della lattuga, inoltre, sono ricche di fibre che facilitano il transito intestinale e aumentano il senso di sazietà. Apportano poi tanta acqua che attraverso la diuresi agevola l’eliminazione delle tossine e delle sostanze di scarto in eccesso. La lattuga è inoltre un’eccellente fonte di antiossidanti, tra cui la vitamina C, il betacarotene e la quercetina.

La rucola assicura una grande varietà di minerali. Contiene potassio, magnesio e fosforo che aiutano a combattere la stanchezza primaverile, tipica del cambio di stagione.

Verdure per combattere la ritenzione idrica: finocchi, asparagi e carciofi

I finocchi combattono la ritenzione idrica e sono ideali per chi è a dieta o ha necessità di perdere qualche chilo di troppo. Apportano tante fibre che rallentano l’assorbimento degli zuccheri nel sangue e favoriscono il senso di sazietà, indispensabile per contrastare gli attacchi di fame. Anche dal punto di vista calorico, i finocchi sono degli ottimi alleati se stiamo seguendo un regime alimentare di deficit calorico. Apportano solo 31 calorie ogni 100 grammi.

Anche gli asparagi sono ottimi per depurare l’organismo e per chi vuole perdere peso, perché aumentano il senso di sazietà ed eliminano i liquidi in eccesso, grazie all’azione drenante. Gli asparagi svolgono una leggera azione lassativa, in quanto contengono l’inulina e le fibre che favoriscono anche la digestione.

I carciofi sono un altro alimento detox che troviamo a partire dal mese di marzo: contengono cinarina che protegge e depura il fegato e combatte il colesterolo cattivo. L’inulina contenuta nei carciofi tiene sotto controllo i livelli di zuccheri nei diabetici.

Quale frutta di stagione mangiare in primavera

A marzo non possono mancare tutti quei frutti che abbiamo già mangiato per tutta la stagione fredda: mele, pere e kiwi sono ottimi alleati per fare il pieno di vitamina C. Con l’inizio della bella stagione vedremo comparire nei supermercati e nei negozi le prime fragole.

Tra gli agrumi preferiamo le arance, ricche di vitamina C e che svolgono un’azione antiossidante e protettiva, ma anche il cedro e il lime, che svolge anche un’importante azione digestiva. Il pompelmo, invece, e ricco di acqua, utile contro la ritenzione idrica e in grado di abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Dieta dopo Pasqua: come ritornare in forma

Yoga: come farlo a casa

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.