Chi era Saul Bellow: vita del Premio Nobel per la letteratura

Saul Bellow, l'autore statunitense del XX secolo vincitore del Premio Pulitzer e del Premio Nobel per la Letteratura nel 1976.

Con una scrittura incentrata sulla riflessione dei grandi perchè della vita e dello spirito dell’uomo, Saul Bellow ha avuto un grande impatto nella storia della letteratura statunitense.

Chi era Saul Bellow

Saul Bellow (Lachine, 10 giugno 1915 – Brookline, 5 aprile 2005) è stato uno scrittore di origini canadesi e successivamente naturalizzato statunitense.

Cresce nel Quebec da una famiglia di immigrati ebraico-lituani composta dai genitori e altri figli. La situazione non sempre è semplice e infatti quando Saul viene ricoverato per polmonite il padre inizia a contrabbandare liquori.

chi era saul bellow

Successivamente per far fronte alla vita difficile si trasferiscono a Chicago dove lavorano in una panetteria. Le numerose culture con cui il giovane viene a contatto risultano fondamentali per la sua formazione ideologica. 

L’inizio della carriera letteraria

Capisce che, interessato all‘analisi della diversità che lo circonda, la facoltà di antropologia è quella adatta a lui. Per scarsa liquidità però è costretto a rimandare la conclusione del suo percorso a qualche anno dopo.

Quando finalmente riesce a portare a casa il titolo si sposa e inizia a lavorare al Works Progress Administration dove deve compilare schede biografiche di autori contemporanei.

chi era saul bellow

Nel frattempo collabora con alcune riviste tra cui Partisan Review che gli pubblica alcuni racconti. Continua a scrivere romanzi in autonomia sebbene ancora questi non vengano accettati per la pubblicazione. Riesce a far uscire nel 1944 “Dangling Man”, il suo primo romanzo, e successivamente, dopo un periodo nell’esercito, torna a casa per insegnare all’università.

I viaggi e le influenze di grandi scrittori

Pubblica il suo secondo romanzo,”The Victim”, dopo un viaggio in Europa e questo gli consente di vincere una borsa di studio del Guggenheim. Del periodo in Francia risulta particolarmente importante la conoscenza di Albert Camus e Georges Bataille. 

chi era saul bellow

Nel 1950 svolge un viaggio itinerante in Italia che gli consente di incontrare autori come Alberto Moravia e Ignazio Silone. Torna poi negli Stati Uniti dove torna a svolgere il ruolo di professore in università trasmettendo così il suo amore per la scrittura e la letteratura. 

Con la pubblicazione costante di nuovi racconti e romanzi riesce a mantenere fedele il suo pubblico e attraverso i nuovi viaggi in giro per il mondo i suoi progetti risultano sempre innovativi e interessanti. Arriva infatti la conferma del suo talento nel 1975 quando vince il Premio Pulitzer e l’anno successivo il Premio Nobel per la letteratura.

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi era Kurt Cobain: storia del frontman dei Nirvana

Chi era Allen Ginsberg: tutto sul poeta statunitense

Leggi anche
  • Chi è Monica SettaChi è Monica Setta: tutto sulla giornalista italiana

    Monica Setta tra giornalismo, televisione e scrittura.

  • Chi era Percy ShelleyChi era Percy Shelley: storia del poeta britannico

    Percy Shelley e la sua lunga e tormentata storia d’amore con Mary, l’autrice di “Frankenstein”.

  • Chi è Martin SheenChi è Martin Sheen: vita dell’attore statunitense

    Martin Sheen si è fatto conoscere attraverso il noto film “Apocalypse Now” di Francis Ford Coppola per ottenere poi sempre più successo.

  • chi era fritz langChi era Fritz Lang: tutto sul regista austriaco

    Fritz Lang e il grande successo come regista nel XX secolo grazie a pellicole come “Metropolis”.

Contents.media