Rocco Siffredi “Cristiano Ronaldo? Si diceva fosse gay”

Rocco Siffredi, intervistato dalla trasmissione radiofonica La Zanzara, racconta il suo pensiero su Cristiano Ronaldo.

La bufera che si è abbattuta su Cristiano Ronaldo, accusato di violenza sessuale, continua a far discutere. Il calciatore, dal 2009 – anno del presunto stupro – ad oggi, ha sborsato cifre da capogiro. L’intento era quello di mettere a tacere il tutto, ma, a quanto pare, a nulla è servito.

Anche Rocco Siffredi, intervistato dalla trasmissione radiofonica La Zanzara, ha espresso il suo pensiero. Cosa c’entra il pornostar con la stella della Juventus?

Le dichiarazioni di Rocco Siffredi

Cristiano Ronaldo è l’argomento preferito degli ultimi mesi. Se all’inizio, l’attenzione era puntata tutta sul suo approdo alla Juventus, oggi nel mirino è finita la sua ‘vita sessuale’. A parlare del calciatore è anche Rocco Siffredi che, ospite nel programma radiofonico La Zanzara, rivela qualche dettaglio hot a Parenzo e Travaglio.

Il pornostar esordisce: “Ronaldo? Non credo mai a queste storie della persona famosa con la ragazza che si sente molestata. È rarissimo che le cose stiano così, cioè che ci sia violenza pura di un mostro. Non penso che Ronaldo sia un mostro e che abbia molestato qualcuno. E poi diciamolo. È impossibile forzare da dietro qualcuno senza che la persona voglia. Con la mia esperienza ve lo dico, ne sono strasicuro.

Manco entri davanti, figuriamoci dietro. Impossibile, impossibile. Bisogna essere in due, oppure la dovrebbe legare, ma non credo che Ronaldo sia un pazzo del genere”. Siffredi è convinto che Ronaldo non abbia violentato nessuno e che le accuse a suo carico finiranno presto nel dimenticatoio. L’analisi che fa Rocco, e se lo dice un esperto come lui dobbiamo fidarci, effettivamente non è sbagliata, ma è altresì vero che nelle violenze sessuali non c’è mai un consenso. Il pornostar prosegue e lancia una frecciatina davvero scottante: Si diceva fosse gay. Diciamo che secondo me lui è un full, aperto. Si diverte dove c**zo gli pare, come gli pare e quando gli pare. Forse ha avuto anche con uomini, perché no? Cosa c’è di male?”. Rocco lancia una bomba e definisce Ronaldo come “full”, ma anche a luglio aveva raccontato un’altra chicca.

Rocco racconta un aneddoto

Siffredi, nello scorso luglio, decise di raccontare un aneddoto di un incontro particolare avuto con Cristiano. Il pornostar dichiarò: “Cristiano Ronaldo? Che ruolo gli darei? Ma magari Ronaldo…allora vi racconto una cosa che non sa nessuno. Lui è venuto nel locale di Jessica Rizzo a Roma prima che diventasse famosissimo, ma era già famoso. Pensate che per andare a “concludere” un tipo come lui che gli cadono da tutti i lati, è andato lì. Significa che è un numero uno, lui è uno cui piace la vita, gli piace divertirsi, gli piace farlo. Da quello che ho visto, quella sera lì si è divertito molto”. Insomma, Rocco definisce il grande calciatore come un uomo dalla sessualità ambigua, al quale piace divertirsi. Il pornostar esclude la violenza sessuale, ma ammette di sentire Cristiano Ronaldo molto simile a lui. L’ennesima squallida storia che viene a galla dopo anni. Verità o bugia? Non possiamo ancora saperlo, ma le dichiarazioni di Siffredi faranno parlare per un po’.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Domenica In: Mara Venier e la gaffe con De Martino

Diradamento capelli: le cause e i rimedi naturali

Leggi anche
Contents.media