Oscar 2021: previsioni sui vincitori e dettagli dell’evento

Posticipo della data di assegnazione, variazione delle categorie e tante sorprese per la notte degli Oscar 2021: le previsioni sui vincitori.

Il proseguirsi delle restrizioni per contenere la pandemia di Coronavirus ha influenzato ancora una volta la cerimonia di premiazione degli Oscar 2021, che vedranno sostanziose novità: quali sono le previsioni per i film e gli attori in gara.

Tutte le novità degli Oscar 2021

La pandemia di Coronavirus ha compromesso molto il settore del cinema: anche la notte degli Oscar ha subito delle variazioni. Si terrà, ma si dovranno ovviamente mantenere le norme di distanziamento sociale e alcune accortezze per contenere la diffusione del virus. Inoltre la cerimonia di premiazione, inizialmente prevista per il 28 febbraio, è stata posticipata al 25 aprile e trasmessa dal Dolby Theatre di Los Angeles come sempre. Il 15 marzo avverranno le nomination dei film e per un mese poi, fino al 20 aprile, ci saranno le votazioni che stabiliranno definitivamente i vincitori delle ambite statuette.

Un anno particolare anche per una grande e fondamentale novità per la notte degli Oscar. Siccome le sale cinematografiche sono state chiuse per molto tempo e alcuni film hanno dovuto rimandare l’uscita, l’assegnazione dei premi sarà aperta anche alle pellicole non presentate sul grande schermo. Ovvero i film usciti sulle piattaforme di streaming, tra cui Netflix che vanta una selezione di film molto validi per la vittoria tra cui Pieces of a woman e La vita davanti a sé con Sophia Loren.

Altre novità riguardano le categorie dei Premi Oscar. Ci sarà una statuetta in meno da assegnare, dato che le due categorie Miglior missaggio audio e Miglior montaggio audio si uniranno a formare il premio per il Miglior suono. Aumenterà invece il numero dei candidati all’Oscar per il Miglior film straniero, che da 10 passerà a 15.

Oscar 2021 previsioni

A regnare le previsioni sui candidati che hanno buone probabilità di vincere il Premio Oscar è la piattaforma di streaming Netflix. Negli ultimi tempi il colosso digitale ha presentato al pubblico capolavori degni di nota e che si ipotizza siano buoni candidati per la vittoria. Alcuni di questi sono: Mank di David Fincher; Ma Rainey’s Black Bottom con la fantastica attrice Viola Davis; Pieces of a woman con Vanessa Kirby e Shia LaBeouf ma anche The Trial of the Chicago 7 di Aaron Sorkin e Sto pensando di finirla qui di Charlie Kaufman.

Insieme ai film Netflix ci saranno altri titoli importanti come Notturno di Gianfranco Rosi, già regista di Fuocoammare presentato agli Oscar nel 2017, che sarà presentato nelle categorie film straniero e documentario. Altri capolavori in lizza saranno: Hillbilly Elegy con l’attrice Amy Adams; The Father di Florian Zeller e Nomadland, il quale ha ottenuto già un grande successo con la sua presentazione alla Mostra del Cinema di Venezia.

Scritto da Megghi Pucciarelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

I film Netflix che potrebbero essere candidati all’Oscar 2021

Quali sono le differenze tra Amazon Fresh, Prime Now e Pantry

Leggi anche
  • disney plus star uscite marzo 2021Novità nel catalogo Dinsey Plus e Star: le uscite di marzo 2021

    “Raya e l’ultimo drago” e “The Falcon & the Winter Soldier” sono alcuni dei titoli da non perdere a marzo 2021 su Disney Plus e Star.

  • Del Mondo C.S.I.“Del mondo” dei C.S.I.: il testo e il significato

    Analisi di testo e significato del brano del 1994 “Del mondo”, cha fa parte dell’album “Ko de mondo” dei C.S.I. (Consorzio Suonatori Indipendenti).

  • Prisencolinensinainciusol Adriano Celentano testo e significato“Prisencolinensinainciusol” di Adriano Celentano: il testo e il significato

    “Prisencolinensinainciusol” è uno stravagante brano di Adriano Celentano, apparentemente privo di senso e logica e scritto in un inglese inventato.

  • caterina caselli“Insieme a te non ci sto più” di Caterina Caselli: il testo e il significato

    “Insieme a te non ci sto più”: autore e analisi del testo e del significato del noto brano del 1968 di Caterina Caselli.

Contents.media