Milano, una ragazza sfugge a un tentato stupro e si sfoga sui social

Tentata aggressione a sfondo sessuale nel cuore di Milano, la ragazza con due pugni riesce a mettere in fuga l'aggressore e a chiamare i soccorsi.

È successo nel pomeriggio di sabato a Milano, in zona City Life. Una ragazza di 32 anni è stata vittima di una tentata violenza sessuale: un uomo l’ha afferrata da dietro e, facendola cadere a terra, ha cercato di abbassarle i pantaloni.

La vittima è riuscita a difendersi sferrando due pugni e facendo fuggire l’aggressore. Dal Pronto soccorso scrive poi uno sfogo su Facebook.

Milano, ragazza sfugge a uno stupro

La foto che posta su Facebook la ritrae su una barella e la didascalia è “Serate alternative… Ma sto bene… Sono a casa…Questi animali devono morire tutti… Anzi gli animali sono sicuramente migliori…”. Lo sfogo della 32enne si riferisce a un’aggressione che ha subito sabato pomeriggio a Milano nel quartiere di City Life: mentre camminava al telefono, un uomo da dietro le ha tappato la bocca, fatta cadere a terra e cercato di abbassare i pantaloni.

La vittima ha reagito immediatamente. Ha tirato due pugni alla pancia dell’aggressore facendolo scappare. Dopo l’episodio, ha chiamato i soccorsi ed è stata trasportata al Mangiagalli, ospedale attrezzato per l’assistenza a donne vittime di violenza.

Leggi anche: Violenza sulle donne 2020: i dati non sono incoraggianti

Dopo la paura del momento, la ragazza si sfoga sui social e denuncia quanto successo. Dice di aver voluto esporre la sua esperienza perché bisogna avere il coraggio di dire anche le cose brutte e perché “non basta mettere una panchina e delle scarpe rosse sparse per la città.

È necessario ricordarci ogni giorno che questi sono episodi che devono essere evitati, magari con regole ancora più severe” ha raccontato a Fanpage.it.

Leggi anche: Revenge porn: cos’è e quali sono i dati del fenomeno

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Argentina, il Congresso riapre la discussione sulla legge sull’aborto

Cosa guardare su Amazon Prime video a dicembre 2020: gli imperdibili

Leggi anche
Contents.media