Il corpo delle donne di Lorella Zanardo, un esame di coscienza

Vi invito a vedere il "saggio visivo" di Lorella Zanardo, Marco Malfi e Cesare Cantù dal titolo Il corpo delle donne. Bene, bravi. E' bello. Quanto mai veritiero.

Ora però mi sposto nel paradossale. Escludo da ciò che sto dicendo un 40% di donne che non hanno bisogno di un documentario come questo per rendersi conto della situazione nella quale versa l'universo femminile del dopo Drive In.

Scorgo però al di là dello schermo un 60% di donne (ragazzine, classico target da internet) che guardando questo documentario hanno annuito alle parole di Lorella ma hanno subìto, anche questa volta, la forza del "corpo delle donne" ad uso e consumo maschile. 

Ora faccio un saltellino nel paradossale elevato alla n. Spostiamoci nel campo maschile. Scorgo al di là dello schermo un 2% che si è concentrato sulle parole di Lorella Zanardo.

Un 48% che ha ascoltato perdendosi molte parole perchè occupato ad inseguire le tette di Sara Varone, un 50% che ha tolto l'audio e alla fine del "saggio visivo" ha esclamato: minchia quanta gnocca in questo video.

Detto questo non sperate di trovare alcuna morale nelle mie parole. Ho solo pubblicato un breve "saggio testuale" del "saggio visivo".
Detto questo come non sottoscrivere le parole ascoltate (eh, bè, sì, allora? Io sono nel 2%).

Mi chiedo quanto possano penetrare nell'universo femminile che già di suo non vive questi tempi in maniera critica. Proprio come accade per questo tipo di post.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
Contents.media