Fabrizio Frizzi, il ricordo di Giancarlo Magalli

Giancarlo Magalli ricorda Fabrizio Frizzi con un post Facebook. Ecco il suo commovente messaggio di cordoglio.

La morte di Fabrizio Frizzi ha sconvolto non solo i telespettatori ma anche tanti volti della TV italiana. Molti personaggi famosi, infatti, hanno postato sui loro profili social messaggi e foto in ricordo del noto conduttore. Dopo tanti anni in Rai, Frizzi aveva costruito delle solide amicizie.

Per questo anche Giancarlo Magalli ha voluto esprimere il suo dispiacere per la scomparsa di un grande amico.

La paura di Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi aveva paura, ma non di morire. Con un post in rete Giancarlo Magalli ha espresso il dolore per la perdita del collega, nonché amico. I rapporti che legavano i due dovevano essere molto intimi, tanto da spingere il conduttore de “I Fatti Vostri” a raccontare i timori dell’amico.

“La sua paura più grande – si legge nel post di Magalli – non era andarsene, ma il pensiero di Carlotta e Stella, le sue ragazze”.

Nello stesso messaggio pubblicato online, Giancarlo Magalli ha anche spiegato come ha appreso la notizia. “Il telefono che suona molto presto la mattina fa sempre temere cattive nuove, ma mai avrei pensato che stamattina mi avrebbe raggiunto una notizia così dolorosa, così straziante pur se non del tutto inattesa.

Aprire gli occhi venendo a sapere che Fabrizio Frizzi li ha chiusi per sempre è stato terribile”. Con queste parole comincia un lungo post pubblicato su Facebook dal conduttore settantenne che aggiunge “se ne va un amico carissimo e un grande collega, ma soprattutto una persona buona. Uno che non ha mai fatto finta di essere buono, come spesso avviene nel nostro ambiente, uno che lo era veramente e che credeva profondamente nell’amicizia. Lo dimostra il fatto che oggi lo piangono milioni di amici”. Le parole di Magalli sottendono un’amicizia molto forte con Fabrizio Frizzi. I due conduttori televisivi, infatti, avevano cominciato a fare TV negli stessi anni.

Fabrizio Frizzi

Giancarlo Magalli con l’amico decedutoDopo il malore accusato nel mese di Ottobre, durante le riprese del programma l’Eredità, la salute di Frizzi è via via peggiorata. “Sapevamo che non stava bene. – ha specificato Magalli nel post – Sapevamo che combatteva una battaglia disperata. Sapevamo che non voleva che se ne parlasse per paura di dover smettere di lavorare e abbiamo tutti rispettato questo suo desiderio, la Rai per prima”.

I messaggi di addio per Frizzi

Alla scomparsa del conduttore sessantenne, tanti volti dello spettacolo hanno voluto dedicare dei messaggi di cordoglio. Da Gigi d’Alessio a Max Biagi, da Carlo Conti a Magalli. I tanti messaggi di saluto proiettano un’immagine nobile di Fabrizio Frizzi: “un galantuomo”, “un animo gentile”, “una persona perbene”. Con i suoi 73 programmi condotti, partecipazioni a programmi di successo e diverse collaborazioni, Frizzi aveva raccolto molti consensi. Il suo modo di presentare gli aveva permesso di entrare in punta di piedi nelle case degli italiani. Il suo carattere gentile e simpatico, invece, gli aveva permesso di avere buoni rapporti con la maggior parte dei colleghi.

Frizzi sapeva sdrammatizzare sulla sua malattia. Nei messaggi che si scambiava con Magalli, infatti, affermava “la terapia c’è e la sto facendo. Non sarà facile, ma spero di portare a casa la pellaccia”. Il conduttore de “I Fatti Vostri” non dimenticherà mai quelle sue ultime parole. “Era riuscito a infilare un sorriso anche in una comunicazione drammatica come quella. – conclude Magalli – Ed è proprio quel sorriso che non ci abbandonerà mai. Grazie”.

Scritto da Lucia Di Bari
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Uomini e Donne, anticipazioni trono classico: caos in studio

Tori Spelling: vita privata e curiosità sull’attrice

Leggi anche
  • giorno dopo stuproIl giorno dopo lo stupro, la risposta social alle parole di Grillo

    Ha fatto il giro del web e dei TG il video di Beppe Grillo che difende il figlio dall’accusa di stupro e non sono mancate le risposte e le critiche.

  • giornata terra 2021 modaGiornata Mondiale della Terra 2021, anche la moda cambia rotta

    La Giornata Mondiale della Terra 2021 porta a una riflessione sulla moda, un settore in rotta verso la riconversione sostenibile.

  • povertà mestruale cosa èCos’è la povertà mestruale: quando avere il ciclo diventa un lusso

    Cos’è la povertà mestruale o period poverty: molte donne non possono acquistare i prodotti per l’igiene femminile perché costano troppo.

  • domande scomode e illegali al colloquio di lavoroColloquio di lavoro e parità di genere: le domande scomode e illegali

    Quali sono le domande scomode e illegali poste più frequentemente alle donne durante il colloquio di lavoro.

Contents.media