Notizie.it logo

Estraneo coccola il suo bebè: la reazione della madre sconvolge tutti

estraneo

Come reagireste se il vostro bebè di soli pochi giorni venisse coccolato da un perfetto estraneo? Ecco cosa è successo a questa neo-mamma

Essere una neomamma è sicuramente una situazione che può portare a più sensazioni, solitamente positive. E’ inoltre importante sottolineare che il contatto fisico abbia un effetto benefico sulle persone, soprattutto con i neonati.

Quando si è neomamme, poi, è inoltre quasi automatico non voler lasciare il proprio figlio a nessuno, per prendersene cura così 24 ore su 24. In ospedale però occorre tenere il piccolo ricoverato per un certo periodo di tempo. Tale possibilità di rimanere in ospedale non è accessibile a tutti, magari perché vi è il bisogno di prendersi cura di altri figli o impegni particolarmente urgenti.

David: il nonno di tutti i bebé

Negli Stati Uniti, in particolare ad Atlanta, esiste una persona nell’ospedale dei bambini che negli ultimi 12 anni si occupa di tutto ciò. Egli si chiama David Deutchman e la sua professione è quella di aiutare i neogenitori, curando i loro piccoli appena nati.

Sostiene inoltre di aver cullato tra le sua braccia migliaia di bebè.

David è andato in pensione quindici anni fa, dopo aver fatto una lunga carriera in marketing internazionale. Benché tenesse molto speso delle conferenze presso università del luogo e prestasse servizi per la comunità, aveva comunque molto tempo libero senza sapere realmente come sfruttarle e quindi cosa fare. Questo è il motivo per cui si è deciso ad andare in ospedale per chiedere se avessero bisogno di un volontario per svolgere qualsiasi mansione. Prima di occuparsi dei neonati infatti per un anno si occupava di aiutare nel reparto di medicina dei bambini.

David ha ormai 82 anni, è sposato e ha due figlie e due nipoti. Sostiene inoltre che il lavoro che svolge in ospedale non solo permette di aiutare i bambini, ma che lo rende soprattutto molto felice.

Gli piace ciò che fa, e anche l’atmosfera che si trova in ospedale è davvero ottima. Oltre al fatto di aiutare i bambini, aiuta anche i loro genitori. Egli si occupare di dare sostegno morale sia ai bimbi che alle mamme e ai papà che hanno bisogno di essere consolati e a cui serve una persona con esperienza nel campo.

Secondo lui, per aiutare le mamme bisogna tenerle per mano, come quando si tiene in braccio un piccolo bambino.

Un nipotino di nome Logan

C’è stato infatti il caso della mamma del piccolo Logan. Essendo prematuro, ogni notte la madre doveva tornare a casa con la figlia più grande e tornare al mattino a vedere il neonato. Si sentiva molto in colpa dato che non era in grado di rimanere con lui giorno e notte.

Da quando però ha conosciuto David, tutto è cambiato. Ha visto il piccolo Logan tra le braccia del “nonno extra dell’ospedale” e lei è scoppiata a piangere dalla gioia, sono bastate 5 parole per scioglierle il cuore: “Ciao, sono il nono extra dell’ospedale”. Grazie a David infatti i suoi sensi di colpa e le sue preoccupazioni sono sparite, condividendo inoltre la foto del bimbo e del super nonno su Facebook, denominandolo come il super nonno.

David è felice di rendere la vita dei bambini e dei lor genitori migliore, aiutando quanto può. Il mondo ha davvero bisogno di più persone come lui.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche