Demi Lovato al 911 “Evitate le sirene dell’ambulanza”

In seguito al ricovero di Demi Lovato per sospetta overdose, sono stati resi noti numerosi dettagli su come sono andati realmente i fatti.

Dopo la clamorosa notizia del ricovero in ospedale dell’ex stella disney Demi Lovato, stanno venendo fuori pian piano numerosi dettagli sulla vicenda. Pare che la sera dell’emergenza gli amici della cantante abbiano chiesto all’ambulanza di evitare di tenere accese le sirene in prossimità della sua abitazione.

I paramedici si sono rifiutati e l’audio della conversazione telefonica è stato diffuso su internet da TMZ.

Demi Lovato: la chiamata degli amici

La notte del 24 luglio 2018 alcuni amici di Demi Lovato hanno chiamato d’urgenza un ambulanza perché la cantante si trovava in uno stato di incoscienza. A tre giorni di distanza il sito TMZ ha diffuso su internet tutti i dettagli dell’accaduto in particolare la richiesta dei ragazzi ai paramedici di tenere spente le sirene.

Nella chiamata al 911 fatta dalla casa della cantante di Sober – scrive TMZ – i ragazzi al telefono sembrano calmi mentre ascoltano l’uomo che sta dando loro le istruzioni. L’uomo dice loro che presto sentiranno le sirene e capiranno che l’ambulanza è vicina ed è a quel punto che gli amici di Demi chiedono di spegnere le sirene … apparentemente per mantenere la situazione privata. Tuttavia, chi è al telefono dice che non è possibile, non è una cosa sulla quale lui ha potere.

Inoltre il sito afferma di essere riuscito a impossessarsi di altri due audio compromettenti. Il primo fa riferimento ad una possibile overdose (cosa che è sempre stata negata dai legali e dai familiari della pop star) e il secondo riguarda l’intenzione di coinvolgere anche i vigili del fuoco nella squadra di soccorso per via della gravità della situazione.

Un disastro annunciato

Sempre secondo TMZ le persone veramente vicine a Demi Lovato non erano per niente stupite di quanto accaduto quella notte

L’overdose di Demi Lovato non è stata una sorpresa per alcuni dei suoi amici più intimi, i quali dichiarano che nelle ultime settimane ci sono stati grandi segnali di allarme e che lei aveva perso la sua battaglia per la sobrietà. Secondo queste fonti Demi era ricaduta nella trappola delle droghe.
Questi amici ci hanno detto che lei era tornata ad usare droghe già prima del rilascio della canzone Sober. Dicono che i segni sono diventati più allarmanti con il passare dei giorni e un amico dice di aver saputo per settimane che lei era davvero in pericolo. Quando l’ha vista questa settimana era evidente che fosse nei guai.
Un altro segnale è stato quando ad inizio di questo mese ha litigato con il suo coach (che l’aiutava a restare sobria), lei l’ha accusato di tradirla.
Un’altra nostra fonte ci conferma che la droga usata ieri sera non era eroina.

Il supporto dei fan

I fan più fedeli alla Lovato hanno deciso di non abbandonare la loro beniamina in questo momento difficile. Il 27 luglio 2018 si sono radunati ad Atlantic City (città in cui la cantante avrebbe dovuto esibirsi in questi giorni) per cantare le sue canzoni e augurarle una pronta guarigione.

Scritto da Alice Sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Ezio Greggio ha una nuova fidanzata? Ecco chi è lei

Meghan e Harry il bacio pubblico che rompe il protocollo

Leggi anche
  • Chi era James Matthew BarrieChi era James Matthew Barrie: tutto sul padre di Peter Pan

    James Matthew Barrie si è fatto conoscere per aver scritto uno dei romanzi più amati di sempre: Peter e Wendy.

  • Chi era Saul BassChi era Saul Bass: vita dell’illustratore statunitense

    Resosi famoso per i suoi poster cinematografici, Saul Bass ha attuato una vera e propria rivoluzione del cinema in questo settore.

  • Chi era Paul GauguinChi era Paul Gauguin: storia del pittore francese

    Conosciuto oggi specialmente per le opere realizzate negli ultimi anni della sua vita in Polinesia, Paul Gauguin è uno dei pittori francesi più amati.

  • Chi era Eadweard MuybridgeChi era Eadweard Muybridge: tutto sul fotografo inglese

    Eadweard Muybridge è stato una mente fondamentale nel mondo di fotografia e cinema attraverso l’esperimento de “Il cavallo in movimento”.

Contents.media