Come scegliere il materasso giusto: i consigli pre acquisto

Dormire bene è fondamentale per un corretto stile di vita e molto dipende dal materasso. Come scegliere quello giusto?

Modelli a molle, in memory foam, lattice o ibridi. Dormire bene ed evitare di svegliarsi di cattivo umore o con dolori fisici dipende anche dal tipo di materasso prescelto. Dormire per circa 8 ore a notte sul giusto materasso permette di scongiurare diversi tipi di problemi e di incominciare la giornata con il piede giusto!

Come scegliere il materasso giusto

Quando si parla di un sano stile di vita, le regole sono adottare un’alimentazione equilibrata, bere molta acqua e riposare bene. Mal di schiena, le gambe gonfie e pesanti ed il temutissimo mal di testa sono tra i problemi causati spesso dal materasso sbagliato. Il materiale, il costo ma anche la posizione in cui dormite sono criteri da tener presenti per la scelta del materasso. Ma quando cambiarlo? La vita di un materasso è di circa 10 anni.

Anche se non riscontri problemi, i materassi con il passare del tempo accumulano polvere, acari e germi. Lavarli è praticamente impossibile quindi dopo qualche tempo è necessario comprarne uno nuovo. Per orientarti nell’acquisto dovresti considerare anche la posizione in cui dormi.

  • Se dormi a pancia in sù scegli un materasso medio-rigido in lattice o in memory foam per sostenere la zona lombare e la colonna vertebrale.
  • Se dormi di fianco preferisci un materasso in memory foam che si adatti alla forma del corpo ed alle zone in cui il peso è meno distribuito.
  • Infine, se dormi a pancia in giù l’ideale è un materasso rigido che eviti di affossarsi: una soluzione possono essere i modelli in lattice ed a molle.

Materasso a molle

Se ami i materassi un po’ rigidi, quelli a molle possono essere la tua soluzione. I modelli a molle sono ancora di gran lunga i più utilizzati perché il peso del corpo è sostenuto ed equamente distribuito grazie alle molle elicoidali e, nei modelli a molle insacchettate, ogni molla è indipendente dalle altre.

Questo impedisce che nel tempo le molle possano bucare il rivestimento esterno del materasso e allungheranno sicuramente la sua vita.

Materassi in memory foam

I modelli in memory foam stanno spopolando e sono sempre più acquistati perché tendono a modellarsi adattandosi alle curve del corpo. Realizzati in una speciale schiuma in poliuretano, in base alla temperatura corporea sono in grado di adattarsi e cambiare forma garantendo comunque una certa stabilità.

Materassi in lattice

Se sei allergica alla polvere o agli acari il materasso in lattice è quello giusto per te. Medio rigido, in lattice naturale, o più morbido se scegli il lattice sintetico o schiuma di lattice. Il lattice naturale è un buon materiale per offrire supporto alla colonna vertebrale: simile al memory foam ma composto da sostanze naturali. Uno svantaggio di questo materiale è la sensibilità all’umidità che tende a rovinarlo quindi meglio evitare se abiti in ambienti molto umidi.

Futon

Il futon è il famoso letto “alla giapponese” che non richiede alcuna rete o struttura e che si poggia direttamente a terra. Scelta particolare ovviamente ma molto elegante, dal peso inconsistente e pratico. Toglie pochissimo spazio e si può spostare senza la minima fatica. Più economico rispetto al classico materasso ma non tutti lo trovano comodo, spesso varia in base al peso e alle abitudini del sonno di chi l’acquista. Se vuoi un materasso chic e all’orientale, ecco la tua scelta!

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come evitare le vesciche ai piedi? Consigli e rimedi efficaci

Capelli in estate: cosa fare per non lavarli tutti i giorni? Consigli

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.