Coronavirus, energia positiva: come portarla in casa

| |

Sentire parlare di Coronavirus ovunque non aiuta per niente a pensare positivo, soprattutto con l'obbligo di stare a casa. Ci sono modi molto semplici per cacciare via le energie negative e attirare quelle positive.

Di questi tempi portare energia positiva in casa è quasi impossibile, perché rimanere positivi è davvero difficile. Il Covid-19 ci obbliga a rimanere a casa il più possibile, senza avere contatti con nessuno. L’unico modo per uscire a prendere un pò d’aria è andare a fare la spesa, in farmacia o, per alcuni, andare a lavorare. Siamo tutti obbligati a vivere una quarantena semi-totale nelle nostre abitazioni. C’è chi vive da solo e soffre la solitudine e chi invece vive con la famiglia, con il compagno o con la compagna sotto lo stesso tetto. Può essere un vantaggio, ma può anche essere un problema per dei conflitti e discussioni, che vengono alimentati dall’energia negativa che circonda tutta la casa. Rimanere positivi, ripetiamo, non è cosa da poco. Vediamo quindi come portare energia positiva in casa attraverso dei modi molto semplici.

Energia positiva: come portarla in casa

Lo stress e l’ansia si trasformano in negatività che va ad influenzare l’ambiente casalingo e i rapporti all’interno della famiglia. Di certo, non aiuta nemmeno guardare la televisione perché si sente parlare solamente di Coronavirus. Le giornate di primavera, inoltre, non aiutano per niente. Ci sono però dei modi per attirare l’energia positiva e cercare di vivere più serenamente questa situazione:

  • Creare un ambiente luminoso e arieggiante. Spalancate le finestre e alzate le tapparelle. Vivere in una stanza buia che sa di tristezza non aiuta per niente l’umore di una persona. Fate entrare l’aria primaverile che tanto desiderate e la luce del sole. Se avete un balcone o un giardino, cercate di passarci più tempo possibile. Vedere il cielo, i fiori e sentire il sole sulla pelle vi aiuterà di certo.
  • Avere delle piante in casa. Le piante trasmettono, anche se non ve ne accorgete, tanta energia positiva.

    Mentalmente, essere vicini alla natura o parte di essa, vi farà sentire più sereni.

  • Cambiare la disposizione dei mobili. Può sembrare un’assurdità, ma vedere un nuovo aspetto della casa può avere effetti sorprendenti sullo stato d’animo. Da sempre il cambiamento, anche minimo, porta una ventata di freschezza che può solo fare bene all’anima. Vivere in un ambiente apparentemente “nuovo” vi farà sentire diversi in positivo.
  • I discorsi a tavola. Come abbiamo anticipato, sentire parlare h24 di Coronavirus, di quarantena e di morte alla tv o ancora peggio a tavola, non aiuta a pensare positivo. Cercate di tirare fuori altri tipi di argomenti, più vivaci e divertenti, nel momento in cui siete a tavola con la famiglia. Svegliarsi sentendo parlare dell’epidemia e andare a dormire con il pensiero del virus non vi farà sentire bene.
  • Distraetevi.

    Può essere che, durante la vostra ormai vecchia quotidianità, non avevate tempo per voi stessi. La quarantena può essere un’occasione per riscoprire le vecchie passioni e hobbies. Disegnate, dipingete, costruite, create, scrivete… chi ne ha più ne metta.

Vivere in un ambiente ostile e pieno di conflitti non fa bene. Quelle persone fortunate che vivono in casa con una famiglia devono cercare di essere sereni tra di loro e parlare in modo pacifico. Solo così si può vivere questo isolamento con più positività e serenità e così facendo il tempo volerà più in fretta.

Scrivi un commento

1000

Pulizia del viso fai da te: tutti gli step da seguire

Barbara Alberti contro Marini ed Elia: “Insopportabile e aliena”

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.