Chi è Amanda Beard: curiosità e vita privata della nuotatrice

Chi è Amanda Baerd eccellenza americana nel mondo del nuoto. Dalla prima olimpiadi nel 1996 alla sua vita come modella negli anni 2000.

Le olimpiadi di Atene 2004 hanno regalato grande emozioni. L’orgoglio del nuoto Federica Pellegrini ha portato a casa un argento nello stile libero, e il calciatore De Rossi ha contribuito alla vittoria del bronzo per la nazionale italiana. Oltreoceano anche Amanda Beard portava a casa un grande traguardo, vediamo quale.

Chi è Amanda Beard

Amanda Beard nasce il 29 ottobre 1981 a Newport Beach, in California, negli Stati United. La sua passione per il nuoto è nata grazie a una delle sue sorelle più grandi che l’ha convinta a entrare nel team all’età di cinque anni. Vedendo la bravura crescere sempre di più si unisce nel 1994 a una squadra agonistica, i Novaquatics. Nel 1996 partecipa poi alle sue prime Olimpiadi, dove viene ricordata da tutti i giovani come ragazzina dolce affezionata al suo orsacchiotto.

Advertisements

amanda beard chi è

La pubertà per lei porta complicazioni sia intellettive in seguito alla scoperta della sua dislessia, ma anche corporee che l’hanno portata a soffrire di bulimia e autolesionismo.

L’eccellenza nel nuoto, le quattro olimpiadi

Da più piccola lo stile in cui si distingueva era la farfalla, ma quando la nuova squadra la studia e la porta alle olimpiadi è la rana il suo cavallo di battaglia. Infatti presentandosi alle olimpiadi diventa la seconda nuotatrice statunitense più giovane e vince anche un’oro e due argento.

Il suo secondo tentativo arriva dopo molte difficoltà sia a livello personale che professionale. I suoi cambiamenti dovuti all’età hanno fatto una grande differenza nel suo corpo e nelle sue forze.

Vince però una borsa di studio presso l’Università dell’Arizona che la porta nuovamente alle olimpiadi nel 2000 vincendo la medaglia di bronzo.

Chi è Amanda Beard

Il suo miglior risultato arriva con le Olimpiadi del 2004 dove non solo vince la medaglia d’oro ma imposta anche un Record mondiale in 200m di rana.

Nell’olimpiade successiva però nonreplica i risultati e anzi arriva 18 °a Pechino.

Non solo nuoto, la carriera da modella e la vita privata

Oltre a nuotare, Amanda Beard ha provato anche a posare. Non appena è diventata adulta, ha ricevuto molte proposte ed è apparsa in diverse pubblicazioni tra cui un’apparizione per FHM, l’edizione del costume da bagno di Sports Illustrated 2005, pur continuando a combattere con il suo corpo. Il suo lavoro più importante e famoso al di fuori del nuoto include gli scatti nuda per playboy del 2007.

Nella vita ha avuto un momento difficile con le sue relazioni. Prima del suo matrimonio, ha avuto compagni con cui è finita male, di cui una con Ryk Neethling, compagno nuotatore e l’altro era con il pilota della NASCAR, Carl Edwards. Si sposa infine con Sacha Brown fotografo conosciuto nel 2005 durante degli scatti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Trattamento beauty viso, corpo e capelli: i consigli per l’autunno

Come pulire il marmo in modo naturale: i rimedi infallibili

Leggi anche
  • matilde rossi chi eChi è Matilde Rossi: curiosità sulla moglie del portiere Skorupski

    Indossatrice, mamma e moglie: tutto quello che c’è da sapere sulla moglie di Lukasz Skorupski

  • chi era ted bundyChi era Ted Bundy: storia del serial killer americano

    Chi era Ted Bundy, storia di uno dei più grandi serial killer d’America noto per le quasi 30 ragazze uccise e un processo mediatico che ha tenuto il mondo con il fiato sospeso.

  • film storie vere da vedere su netflixFilm tratti da storie vere da vedere su Netflix: i consigli

    Cosa vedere su Netflix durante queste fredde giornate che si avvicinano all’inverno? Vi proponiamo una lista di film tratti da storie vere.

  • 
    Loading...
  • chi è miley cyrusChi è Miley Cyrus: dal successo in Disney alla fama mondiale

    Chi è Miley Cyrus, storia della cantante americana diventata famosa con il programma Disney “Hannah Montana” e ora cantante di fama mondiale.

Contents.media