Tricotillomania: cos’è, sintomi, cause e rimedi

Tricotillomania: disturbo ossessivo compulsivo che porta chi ne soffre a strapparsi i capelli e in alcuni casi anche ad ingerirli: scopriamo le cause.

Cos’è la tricotillomania? Si tratta di una malattia psichiatrica catalogata come disturbo ossessivo compulsivo. Chi soffre di questa compulsione è portato a strapparsi peli e capelli in cerca di gratificazione. Questo disturbo è spesso legato a dei traumi e comprende persone di ogni età e sesso.

Nei casi più gravi, la tricotillomania si accompagna alla tricofagia. Le persone affette da questo disturbo oltre a strapparsi peli e capelli tenderanno anche ad ingerirli. Anche alcuni personaggi famosi, tra i più insospettabili, ne soffrono. Ma andiamo a scoprire di più sulla tricotillomania. Cos’è, le cause che ne scatenano le complusioni e la sua cura.

Cos’è la tricotillomania: i sintomi

Chi ne soffre porta su di sé effetti visibili come l’alopecia, ovvero l’assenza di capelli in alcune zone del capo.

Ma per distinguerla, oltre agli effetti visibili che si formano purtroppo come naturale conseguenza, si può riscontrare la presenza di alcuni comportamenti.

La persona affetta da tricotillomania tenderà a torcere e tirare i capelli o i peli (anche ciglia e sopracciglia) fino a strapparli. Giocherà e in alcuni casi ingerirà il capello strappato. La tricotillomania tenderà a ripetersi in situazioni di stress.

tricotillomania

Cos’è la tricotillomania: le cause

Ciò che causa la tricotillomania, spesso è un evento traumatico che porta al bisogno del controllo. Può essere definita un’azione inconscia (purtroppo distruttiva se non curata) per manifestare esternamente un disagio che si prova interiormente. Gli eventi traumatici che possono scatenare la tricotillomania se non elaborati, sono molteplici. Lutti, abusi, traumi psicologici. Ma la tricotillomania può anche essere legata ad altri disturbi, per esempio, a quelli alimentari.

Perpetuare questo comportamento può portare alla perdita definitiva di capelli e peli, perché si danneggiano i follicoli piliferi. La ripetizione di questi comportamenti può causare anche la dermatite nelle zone in cui il pelo o il capello viene strappato. Se la persona affetta da tricotillomania arriva ad ingerire i capelli o i peli, a lungo andare rischierà di bloccare la funzione gastrointestinale per via dell’accumulo di peli e capelli che lo stomaco non riesce a digerire. La persona affetta da tricotillomania tenderà anche ad isolarsi a causa della vergogna provata, comportamento che tenderà purtroppo ad aumentare questo disturbo.

tricotillomania

Come si cura

Fortunatamente per la tricotillomania esistono delle cure che consistono sia in terapie farmacologiche prescritte dal proprio medico, sia in terapie cognitivo-comportamentali. Si potrà inoltre tentare di correre ai ripari adottando alcuni accorgimenti per la cura del capello nella vita quotidiana.

Per quanto riguarda le seconde, si andrà ad agire sui traumi che hanno scatenato la compulsione. Non è un percorso facile, perché appunto si tratta di dover affrontare i traumi dalla quale il paziente cerca sistematicamente di scappare, per non doverli rivivere. Una situazione delicata che richiederà la pazienza e la buona volontà non solo del paziente in cura, ma anche delle persone attorno a lui, che desiderano sostenerlo.

Scritto da Arianna Giago
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Gestire gli attacchi di fame dopo cena: i trucchi per non ingrassare

Rotolini sulla schiena: come eliminarli con dieta ed esercizi

Leggi anche
  • empatia intelligenza emotiva come allenareCosa sono l’empatia e intelligenza emotiva e come allenarle

    Capire le proprie emozioni e quelle degli altri, saper esternare la propria emotività sono concetti fondamentali per vivere bene nella società.

  • come affrontare stress in ufficioCome affrontare lo stress in ufficio: i modi per superarlo

    L’ambiente del lavoro porta stress? Scopri quali sono le cause e impara ad affrontarle per tornare a stare meglio.

  • come creare una nuova abitudineCome creare una nuova abitudine: i consigli

    Vi siete imposti di migliorare o cambiare qualcosa? Qui di seguito i consigli su come creare una nuova abitudine.

  • sindrome di burnout cosa eSindrome di burnout da lavoro: cos’è, i sintomi e cosa fare

    Avere la sindrome di burnout non è un problema irrisolvibile: qui di seguito i consigli su cosa bisogna fare.

Contents.media