Notizie.it logo

Tekashi 6ix9ine, due anni di prigione per il rapper

Tekashi 6ix9ine

Il rapper americano Tekashi 6ix9ine è stato condannato a 2 anni di prigione: la sentenza.

Il rapper americano Tekashi 6ix9ine è stato condannato a due anni di prigione. La sentenza è stata emessa il 18 dicembre ed è una gran bella vittoria per lui, visto che all’inizio rischiava di scontare 47 anni in carcere. Come mai il giudice ha deciso di ridurre così tanto la pena? Il giovane ha scelto di collaborare e ha fornito testimonianze molto importanti contro gli altri componenti della gang.

Tekashi 6ix9ine: 2 anni di prigione

Tekashi 6ix9ine, nome d’arte di Daniel Hernandez, può gioire: il giudice lo ha condannato soltanto a due anni di carcere. Considerando che all’inzio gli anni di prigione dovevano essere 47, la sentenza del 18 dicembre appare come una grande vittoria. Il rapper americano è detenuto già da 13 mesi ed è finito dietro le sbarre per diversi motivi: racket, rapine, possesso di armi, traffico di stupefacenti, tentato omicidio e svariate attività criminose.

L’artista dai capelli colorati e dal volto tatuato dovrà finire di scontare la restante pena in galera ed uscirà solo nel 2020. Successivamente resterà in libertà vigilata per altri 5 anni, dovrà fare 300 ore di lavori socialmente utili e, infine, pagherà anche una multa di 35mila dollari. Una sentenza davvero clemente, soprattutto considerando i vari reati commessi e la condanna iniziale. Come mai il giudice è stato tanto magnanimo? Tekashi 6ix9ine ha deciso di collaborare e ha confessato di essere entrato a far parte di un gruppo organizzato a partire dal 2017. La sua testimonianza è stata utile per mettere le mani su tutti i componenti della gang e ha concesso alla polizia di arrestare due soggetti pericolosi come Anthony Ellison e Aljermiah Mack.

La testimonianza di Tekashi 6ix9ine

Nel corso dell’udienza che si è tenuta il 18 dicembre scorso, Tekashi 6ix9ine ha fatto la sua testimonianza davanti al giudice ed è apparso molto provato.

Daniel Hernandez ha parlato dopo il racconto di una donna che è stata vittima di una delle rapine a mano armata compiute dalla gang e il suo volto è apparso decisamente abbattuto. Tekashi 6ix9ine ha addirittura offerto alla povera malcapitata di pagare tutte le sue spese mediche. Non solo, il rapper americano ha voluto leggere una lettera che ha scritto in questi 13 mesi di prigione. Il giovane artista ha parlato della sua infanzia difficile, segnata soprattutto dall’abbandono del padre, avvenuto quando lui frequentava soltanto la terza elementare. Il genitore era presente in tribunale e, stando a quanto sostengono i quotidiani, si è presentato senza che nessuno lo sapesse. Tekashi 6ix9ine, infine, ha ammesso di aver fatto molte scelte sbagliate ma che non è assolutamente una persona cattiva.

Alla luce di questa sua testimonianza, del pentimento e della collaborazione con la giustizia, il giudice Paul Engelmayer ha decretato una condanna che potremmo definire ‘soft’. Speriamo solo che questa vicenda aiuti Hernandez a diventare una persona migliore.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi nata ad Ascoli Piceno nel 1985. Laureata in "Scienze Storiche" e in "Scienze Religiose", sono da sempre appassionata di lettura e di scrittura. Divoro libri e li recensisco sul mio Blog Libri: medicina per il cuore e per la mente. Lasciatemi in una libreria, possibilmente piccolina e vintage, e sono la donna più contenta del mondo.
Leggi anche
Leggi anche