Chi era Stan Laurel: curiosità sull’attore di Stanlio e Ollio

Dall'esordio al teatro ai grandi successi nel mondo: chi era Stan Laurel, membro del duo Stanlio e Ollio.

L’attore, comico e regista Stan Laurel ha composto una delle coppie più esilaranti e amate del cinema mondiale di sempre. Egli infatti vestiva i panni di Stanlio del duo “Stanlio e Ollio”.

Stan Laurel

L’attore e comico Arthur Stanley Jefferson nasce a Ulverston, in Gran Bretagna, il 16 giugno 1890.

Già da bambino si ritrova immerso nel mondo della recitazione in quanto il padre Arthur era attore, regista e impresario teatrale mentre la madre, Madge, era anch’essa un’attrice. L’andamento scolastico del piccolo Stan risentiva soprattutto del vagabondare della famiglia in numerose città del Regno Unito. Trova comunque la sua strada nel teatro comico, dove esordisce appena sedicenne all’insaputa del padre.

Nel 1909 avviene una svolta nella sua carriera dovuta all’ingresso nella compagnia di Fred Karno, nella quale recitava anche Charlie Chaplin.

Le sue performance teatrali iniziano a riscuotere i primi successi. In seguito allo scioglimento di quest’ultima compagnia, Stan Laurel formò dei trio con altri attori comici ma senza riscuotere molto successo. Nel 1917 forma infine un duo con la cantante Mae Dahlberg, con la quale ebbe anche una relazione sentimentale: l’esperienza riscuote grande successo e viene scritturato per recitare in alcuni film al fianco del comico Ridolini.

L’incontro con il futuro collega del duo Stanlio e Ollio, Oliver Hardy, avviene in occasione del film “The Lucky Dog” del 1921.

I due si incontreranno di nuovo quattro anni dopo, ma Stan Laurel in questo caso faceva da regista all’attore Hardy. Il primo film girato in coppia è “Duck Soup” del 1927: già si delineavano i futuri ruoli della coppia con Stan che fa la vittima del padrone Ollio. La fine degli anni ’20 e gli anni ’30 sono gli anni d’oro della coppia, che diventa uno dei più amati duo comici del cinema comico. Da questo fruttuoso sodalizio nascono i film “I due galeotti” nel 1927; “Il tocco finale” del 1928; “Il canto del bandito” uscito nel 1930; “Pugno di ferro” nel 1932 e “Lavori in corso” che esce l’anno successivo. Nel 1932 i due vincono anche un Oscar per il cortometraggio “La scala musicale”.

La fine della coppia comica più famosa di sempre avviene a causa della morte di Oliver Hardy nel 1957. Pochi anni dopo, il 23 febbraio 1965, muore anche il settantaquattrenne Stan Laurel.

Vita privata

In seguito alla relazione con l’australiana Mae Dahlberg con la quale Stan Laurel formava un duo, l’attore comico sposa Lois Neilson con la quale resterà dal 1926 al 1932. Dalla loro unione nascono due figli: Lois e Stanley Robert, quest’ultimo morto prematuramente. Il matrimonio tra Stan e Lois ha fine a causa delle prolungate assenze dell’attore.

In seguito furono numerosi i matrimoni di Stan Laurel, spesso precedenti ai divorzi: una cattiva immagine pubblicitaria per l’attore comico per famiglie. L’ultimo matrimonio di Stanlio fu quello con la ballerina russa Ida Kitaeva, con la quale restò fino alla morte.

Scritto da Megghi Pucciarelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

GF Vip, Clizia Incorvaia contro Denver: “Sei un Buscetta, un pentito”

Luca Tommassini, attacco omofobo: “Denuncerò questo atto, basta”

Leggi anche
  • rosaria cannavo ieri e oggiRosaria Cannavò ieri e oggi: com’è cambiata l’ex letterina di Passaparola

    Rosaria Cannavò ritorna in tv con l’Isola dei Famosi e c’è chi è pronto a scommettere che dietro il cambiamento dell’ex letterina ci sia la chirurgia.

  • maria braccini chi èChi è Maria Braccini: vita privata e curiosità sulla modella

    Influencer e modella, chi è la bellissima Maria Braccini che ha conquistato il tennista Jannik Sinner.

  • Ajla Tomljanovic chi èChi è Ajla Tomljanovic: vita privata e curiosità sulla tennista

    Talentuosa e bellissima, ecco chi è Ajla Tomljanovic, la tennista fidanzata con l’italiano Matteo Berrettini.

  • chi era giuseppe giustiChi era Giuseppe Giusti: tutto sullo scrittore italiano

    Giuseppe Giusti, un nome poco noto che ha trovato però approvazione tra i suoi colleghi per la sua audace satira e ironia nei suoi testi letterari.

Contents.media