Smokey eyes: i migliori trucchi da acquistare

Lo smokey eyes è un trucco molto scenografico e bello. Non è semplice da realizzare, ma con i prodotti giusti si. Vediamo come.

Lo smokey eyes è un trucco molto amato dalle donne di tutto il mondo. Realizzarlo non è proprio semplicissimo. Quali sono i migliori trucchi da acquistare? Vi sono particolari oggetti da usare per fare in modo che questo venga sugli occhi alla perfezione, ma si devono usare anche i colori ed i prodotti giusti.

Gli oggetti per lo smokey eyes

Gli oggetti per lo smokey eyes possono essere molteplici. In genere servono dei pennelli o pennellini. Questo, infatti, è un trucco che prevede l’uso di diversi tipi di sfumature. E’ vero che molte sfumature possono essere fatte anche con i polpastrelli delle dita, ma per avere un risultato più professionale e più duraturo è sempre meglio adoperare dei pennelli.

In vendita nelle profumerie, online o sul territorio, ma anche su internet ne possiamo trovare di moltissimi.

I migliori sono quelli che vengono venduti in kit, che prevedono così la presenza di più tipi di pennelli. Spesso, questi oggetti hanno le setole in nylon e sono dotati di sfumino conico, sfumino tondo e di pennello di precisione.

Per un trucco effetto smokey eyes si può prima applicare l’ombretto, poi sfumarlo lungo tutta la linea delle ciglia inferiori, ma anche superiori. Dobbiamo poi completare il tutto con un eyeliner intenso.

Su amazon sono disponibili numerosi prodotti per lo smokey eyes. Tutti acquistabile in modo sicuro, pratico e veloce.

Vi sono anche kit più completi, con set di 7-8, ma anche più di 20 pennelli. Questi tipi di accessori sono smussati, perfetti per sfumare occhi e per creare un look accattivante. La colla priva di sostanze tossiche di questi pennelli fa sì che le setole possano rimanere al loro posto senza doversi staccare.

L’applicazione di eyeliner e ombretto risulterà precisa e uniforme. Le setole in pregiata fibra sintetica permettono di mescolare e distribuire, inoltre, trucchi in polvere o liquidi, senza assorbirli. L’impugnatura salda e comoda è garantita dal pregiato manico in legno di questi articoli.

I colori per lo smokey eyes

Passiamo, adesso, ai colori per lo smokey eyes. Generalmente, questi, sono sempre scuri. Il trucco smokey può essere però prodotto anche in altri colori, non solo nero o grigio scuro. Tutto dipende dalla moda beauty e dal gusto personale. Oltre al classico di colore nero che, comunque, rappresenta sempre una certezza, recentemente sono molte le tinte che prevedono il noto effetto fumoso.

Ad esempio, molto usato è il marrone e il blu, ma esistono anche verdi e nude. Il nude sta diventando sempre di più un top trend consolidato.

Smokey eyes nero

Il nero è perfetto per ogni tipo di occhio. Tuttavia, meglio evitarlo in caso di carnagioni troppo chiare, con occhi chiari o piccoli. E’ noto, infatti, che i colori scuri rimpiccioliscano i tratti. In questi casi, invece, meglio usare tinte chiare e più luminose, che permettano di aprire lo sguardo e di ingrandirlo. In alternativa, il grigio chiaro può essere perfetto se si vuole ottenere un risultato più luminoso, messo assieme al nero.

Dopo il primer, con una matita nera, si può applicare il colore sulla palpebra mobile, cercando di concentrare il prodotto verso l’attaccatura delle ciglia. Si andrà poi a sfumare la matita con un pennello o col polpastrello, ripetendo più volte l’operazione.

E’ necessario, inoltre, applicare il prodotto anche nella rima interna dell’occhio e anche al di sotto. Con un ombretto nero ad alta pigmentazione, aiutandoci con un pennello, andremo a stendere il prodotto sulla palpebra mobile e si andrà poi a sfumare bene.

Dobbiamo ricordare di non portare, però, troppo in alto la sfumatura. A volte, nella piega si usa un ulteriore ombretto, che può essere un marrone o un prugna. Se vogliamo eseguire ciò, dobbiamo tenere presente che si avrà una maggiore profondità dell’occhio, che faciliterà anche la sfumatura.

Sono consigliati i punti luce e, infine, possiamo applicare un mascara volumizzante molto intenso, dello stesso colore dello smokey.

Smokey eyes marrone

Lo smokey marrone è, invece, un’alternativa light al classico nero. E’ più raffinato e più discreto rispetto all’altro, sta bene ad ogni occhio e carnagione. Rende senza dubbio l’occhio più luminoso e meno dark. Risulta essere la scelta giusta soprattutto per chi ha occhi castani scuri, ma può essere usato anche dalle persone con occhi verdi, specialmente nel color tortora o fango. Se gli occhi sono, invece, azzurri o grigi chiari, si sposa bene con il bronzo, il mattone dorato o color terra bruciata.

Per realizzare uno smokey nero abbiamo bisogno di almeno due ombretti. Uno proprio marrone, della tonalità che si adatta meglio alla carnagione e uno molto chiaro, per i punti luce. Il procedimento sarà molto simile rispetto a quello precedente. Dopo il primer, si applica l’ombretto. Si andrà a sfumare bene il prodotto e, poi, si applicherà ancora ombretto marrone vicino alle ciglia inferiori.

Poi, si possono definire i punti luce. Questi sono, in genere, l’arcata sopraccigliare e anche l’angolo interno dell’occhio. Questo è un passaggio fondamentale per illuminare e per aprire lo sguardo, soprattutto se si usano colori scuri. Molto spesso, assieme allo smokey, si usa anche l’eyeliner.

In questo caso, meglio applicarlo nero, così lo sguardo apparirà più allungato. Infine, si può optare per un mascara molto intenso, meglio se nero oppure marrone.

Smokey eyes nude

Il nude è un colore che è perfetto per illuminare e aprire lo sguardo. Se il nero o il grigio o il marrone ci sembrano troppo, la versione nude può essere giusta. Vi sono, infatti, delle tonalità neutre con cui si può perfettamente giocare per realizzare un effetto smokey eyes.

Si può optare per un color cipria, ma anche beige, passando dal rosa, al grigio chiaro, ai colori aranciati e all’azzurro ghiaccio. Se la carnagione è molto chiara, si può optare per colori più decisi, volendo anche nei toni del bronzo e dell’oro.

Meglio, invece, evitare i grigi chiarissimi e le nuance troppo delicate del cipria. Molto usato è anche l’azzurro ghiaccio.

Consigli

Per ciò che riguarda i consigli su un perfetto smokey eyes, innanzitutto si deve considerare il colore della nostra iride. Per gli occhi marroni, ad esempio, si dovrà andare ad usare tinte che vanno in contrasto con questa, cercando di metterla in risalto. Via libera al blu, al prugna, verde, viola o arancio. Con gli occhi neri, invece, si potrà optare per il colore oro, ma anche bronzo, ruggine o mattone.

Per un’iride azzurra si deve, invece, cercare di usare colori caldi e luminosi, come il pesca, il rosa, marrone chiaro e bronzo, fino ad arrivare ai colori aranciati. Meglio, invece, lasciar perdere il blu, il ghiaccio e il verde, che potrebbero spegnere l’iride cerulea. Se gli occhi sono verdi, si possono realizzare smokey eyes con tutti i timi di colori.

Perfetti tutti i toni del marrone e del bronzo, fino ad arrivare all’azzurro, blu o grigio. Perfette anche tutte le tonalità di viola, dal leggero lilla fino al prugna più intenso. Da evitare gli azzurri e il rosa, mentre possono andare bene le tonalità tono su tono, da quelle più accese a quelle più tenui.

Se gli occhi sono piccoli, lo smokey eyes da preferire è senza dubbio quello nude. Meglio, invece, cercare di evitare il nero o il grigio scuro, per non appesantire troppo lo sguardo. I prodotti illuminanti sono l’ideale.

La tecnica migliore in questo caso è cercare di scegliere un colore chiaro per la parte interna della palpebra, mentre si procederà con un tono più scuro verso l’esterno. In questo modo, per effetto ottico, lo sguardo verrà subito ingrandito.

I prodotti

Quali sono i prodotti per un perfetto smokey eyes? Intanto si deve avere a disposizione un ombretto cremoso del tono della pelle, un primer, un correttore o un illuminante. Ci vuole una matita morbida, del colore del vostro smokey, un ombretto dello stesso tono della matita e dei pennellini per sfumare.

E’ sempre meglio, per far aderire bene il trucco, stendere prima un primer, per fare in modo che il risultato finale sia migliore. Si può prendere un ombretto nudo, ma andrà bene anche un correttore. Si può inoltre scegliere un illuminante, a seconda del gusto personale. Dobbiamo fare, inoltre, una linea marcata sulla palpebra, partendo dall’attaccatura delle ciglia.

Scegliendo una matita morbida, stile khol, sarà più facile ottenere un buon risultato. Successivamente si dovrà colorare anche la palpebra, per preparare la base su cui stendere l’ombretto in polvere. Questo ombretto sarà, come abbiamo detto, del colore della matita e andrà sfumato con l’apposito sfumino.

Lo sfumino è un piccolo pennello che ha un applicatore a spugnetta. Poi si deve prendere un pennellino a setole piatte e dobbiamo cercare di sfumare il tutto verso l’alto. Dovremo ottenere un colore più intenso a livello di ciglia, mentre uno più tenue nella parte alta.

Quando si creano dei make up con colori molto scuri, è sempre meglio truccare prima gli occhi e poi procedere con tutto il resto del viso. Ciò è utile perché, se si dovesse sbagliare, si può tranquillamente correggere senza dover poi ripassare il trucco sul viso già perfetto.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Donne più tristi degli uomini: la felicità arriva a 85 anni

Daniele Bossari svela la data del matrimonio a Mattino 5

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.