Notizie.it logo

Sesso anale: le migliori posizioni per non farsi male

sesso anale

Il sesso anale è una pratica che sta diventando comune e praticata. In più, ci sono delle posizioni più sicure rispetto ad altre. Vediamo quali.

Il sesso anale non è più un tabù ormai. Molti sono gli uomini che lo provano e che provano molto piacere nel farlo. Non solo però, molte sono anche le donne che ormai lo provano e che anzi lo trovano molto stimolante e piacevole. Ovviamente, poi, varia da donna a donna e dalla volontà o meno di provarlo. Certo è che bisogna prestare qualche piccola accortezza per non farsi male. Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere sul sesso anale e le cose da fare e da non fare.

Come fare sesso anale

La prima cosa, essenziale per praticare il sesso anale, è di volerlo. Bisogna essere dell’umore giusto e desiderarlo, poichè altrimenti invece che provare piacere si rischia di provare solo fastidio e anche dolore. Importante è essere rilassati e tranquilli, per evitare che le cose diventino complicate.

La penetrazione in questo caso è anale e quindi non sfrutta la lubrificazione vaginale. E’ quindi importante una buona lubrificazione.

Si possono utilizzare dei lubrificanti a base di silicone o acqua, che si possono comprare facilmente in farmacia. La penetrazione, poi, deve avvenire dolcemente, si può quindi iniziare accarezzando l’ano della partner per produrre rilassamento.

I preliminari sono dunque molto importanti, per far sì che la penetrazione sia più piacevole e facile. Molte donne, infatti, si bloccano di fronte all’idea di praticarlo proprio perchè pensano che sia doloroso. L’ano è meno elastico rispetto alla vagina e non può sfruttare la stessa lubrificazione della seconda. Inoltre, l’ansia gioca un ruolo fondamentale nell’approccio. Se ci si fa sopraffare, infatti, il rapporto diventa tutt’altro che piacevole.

Bisogna, quindi, fare molta attenzione a non iniziare con spinte brutali e soprattutto eseguire una buona lubrificazione. Altrimenti si potrebbero causare dei sanguinamenti non proprio piacevoli. Inoltre, non dimenticatevi anche l’uso del preservativo. La trasmissione di malattie sessuali può avvenire anche tramite questo tipo di rapporto.

Posizioni sesso anale

Molte sono le posizioni in cui si può praticare il sesso anale, per provare diversi tipi di piacere, sia fisici che mentali.

La posizione a pecorina è la più consigliata. Questa posizione permette anche, infatti, la stimolazione clitoridea, per aumentare il piacere.

Una posizione più comoda è quella in cui la donna si trova con la pancia verso il basso. Un inizio più delicato può anche essere la posizione del cucchiaio, ovvero in cui entrambi i partner sono girati su un fianco. E’ una posizione che aumenta ed amplifica le sensazione e crea anche una sensazione di sicurezza. Si può anche scegliere di stare seduti sul proprio partner, nel caso si abbia il desiderio di guardarlo negli occhi durante il rapporto sessuale.

Un’altra posizione consigliata è quella che vede i partner in piedi, con la donna inclinata a 90° gradi di fronte al compagno. Ancora, si può provare con la comunissima posizione del missionario, apportando però qualche modifica. Si tratta di spostare le gambe della donna e di poggiarle sulle spalle del partner.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche