Sarah Scazzi uccisa due volte: il fango di un calendario e di Giovanni Conversano

A volte il concetto di omicidio non si limita al togliere fisicamente la vita a qualcuno. Ci sono forme più subdole, come l’omicidio della memoria, il togliere quel poco di dignità rimasto a chi non è più vivo e non può difendersi.

Non è bastato trasformare Sarah Scazzi nella protagonista del reality show Caccia al maniaco incontrato su Facebook, miseramente concluso con il (televisivamente) banaleomicidio in famiglia‘, che fa molto meno notizia del millantatore del ueb o del (1) marocchino (2) clandestino (3) uscito dal carcere con l’indulto.

Non è bastato che le sue foto diventassero oggetto del desiderio come quelle di una Belen qualsiasi, preda ambita di chissà quale assurdo feticismo.

Non è bastato che la sua casa diventasse la località turistica più fotografata d’Italia e che la sua famiglia inaugurasse la moda del lutto a scopo di lucro.

Ora ci si mette pure il fratello, che onora (???) la sua memoria con un calendario benefico, che verrà presentato domani al cospetto del superospite Giovanni Conversano.

Questa l’opinione in merito di Emanuele Micelli della Pro Loco di Avetrana: «Come possiamo dare un’immagine positiva di Avetrana se sulla morte di una ragazzina si organizza una serata con un tronista?».

Che è un modo politically correct per dire ‘che schifo’.

La serata dovrebbe tenersi dopodomani (martedì 4 gennaio). C’è da augurarsi che entro quella data Conversano decida di ripensarci, o ancor meglio che gli organizzatori annullino il tutto.

Qui sotto alcune foto di chi i calendari almeno li ha scelti (clicca sulle immagini per ingrandirle).
0 Post correlati Elisabetta Canalis e le foto hot in Messico: via il costume sulla spiaggia di Los Cabos Elenco delle cose che mi aspetto da questo 2011 Belen, Taricone, X-Factor e calendari hot: il meglio (e il peggio) del 2010 Owen Wilson è morto, l’annuncio su Twitter: le migliori bufale del 2010 “

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • NetflixNetflix blocca la condivisione di password e account

    L’aveva anticipato e sta avvenendo: Netflix sta attuando il blocco di condivisione di password e account, scatenando una serie di reazioni negative

  • MandrakeChi è Mandrake? Tutto sull’influencer brindisino

    Mandrake, nome d’arte di Giuseppe Ninno, è brindisino doc che ha conquistato il grande pubblico dei social grazie alla verità raccontata in chiave comica

  • Simone DominiciChi è Simone Dominici? Tutto sull’amministratore delegato di KIKO

    Il nuovo amministratore delegato di KIKO MILANO è Simone Dominici: uomo dalla carriera professionale ricca e importante, Dominici dimostra il suo talento

  • Ebrei giornata della memoriaEbrei e Olocausto: come venivano vestiti i prigionieri

    La terribile parentesi storica dell’Olocausto ha segnato il mondo intero. Tra simboli, divise e tatuaggi sulla pelle, i prigionieri erano “catalogati”.

Contentsads.com