Remo Girone: “Ho scoperto di avere un tumore alla vescica”

Remo Girone ha raccontato di aver affrontato un tumore alla vescica, oggi per fortuna risoltosi. Un'intervista commovente ma anche forte.

Remo Girone ha scelto Caterina Balivo e la sua trasmissione “Vieni da Me” per raccontare un episodio piuttosto complicato e duro della sua vita. La scoperta di un tumore alla vescica che, comprensibilmente, l’ha spaventato e lo ha fatto temere per la sua sopravvivenza.

Fortunatamente al momento sta bene e la sua ospitata alla Rai si è conclusa con un bellissimo ballo con la moglie Vittoria.

Remo Girone e il tumore

Remo Girone ha raccontato ai microfoni di Caterina Balivo che, durante la registrazione del serial televisivo “La Piovra” ha scoperto di avere un tumore alla vescica. I tumori alla vescica possono essere benigni ma anche maligni e, se non curati in tempo, tempestivamente e in modo adeguato, come tutti i tumori possono portare anche alla morte.

Girone ha raccontato il terrore e l’angoscia di quel periodo, le diagnosi esagerate di chi gli ha detto che “stava per morire” e la forza d’animo che ha dovuto avere per affrontare tutto il percorso terapeutico del caso. E’ riuscito a sconfiggere la malattia e adesso sta bene ma il suo viso, mentre raccontava, faceva chiaramente trasparire tutto il senso di smarrimento e paura che si prova quando ci si trova davanti a certi mostri.

Il tumore e la carriera

Remo si è accorto di essere malato nel bel mezzo delle riprese de “La Piovra”. Ha raccontato che fu per questo sospeso. Questo perché il suo stato di salute si ripercuoteva sulla qualità e sulla quantità del suo lavoro. Naturalmente, dovendo seguire precisi protocolli medici, non poteva essere sempre presente e puntuale sul set e in certe circostanze non poteva garantire un aspetto vitale, vivace e radioso. Per questo la produzione ha deciso di allontanarlo. Girone non ha accettato la cosa e ha detto di aver messo di mezzo i suoi legali, per farsi tutelare nei suoi diritti umani e professionali contro questa politica discriminante.

La moglie Vittoria

A “Vieni da Me” è arrivata, sul finale dell’intervista, anche la moglie di Remo Girone, Vittoria. Gli ha letto una lettera molto tenera e commovente, densa d’amore, di sentimentalismo, di complicità, affetto e unione. I due si sono poi abbracciati e hanno ballato al centro dello studio, sulle note di “Perfect” di Ed Sheeran. Un momento molto toccante della trasmissione, durante il quale anche la Balivo ha fatto molta fatica a trattenere le lacrime di commozione.

Vittoria sempre vicino

Remo, parlando del suo tumore e di quel brutto periodo della sua vita, non ha lesinato parole dolcissime nei confronti della moglie Vittoria. Ha sottolineato di come lei gli sia stata sempre vicino, nei momenti più tranquilli e di gloria come in quelli bui e dolorosi. Un amore che si protrae da tantissimi anni e che li vede, tutt’oggi, uniti e felici, fedeli e innamorati. Nella lettera che Vittoria ha scritto a Remo traspare tutto l’amore di chi ne ha passate tante insieme e anche un accenno a come si sono conosciuti. Infatti lei, invitandolo a ballare, gli dice: “Non vuoi ballare? Eppure è proprio ballando che tra noi è cominciato tutto!” Un’intervista molto bella quella che Remo ha concesso a “Vieni da Me“, ricca di aneddoti di altri tempi e di buoni sentimenti. Culminata con questo ballo dolcissimo tra un marito e una moglie che si amano ancora come il primo giorno, nella buona e cattiva sorte e che, insieme, hanno vinto anche contro un tumore alla vescica.

Scritto da Maria Monaco
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Mediaset vuole Asia Nuccetelli: show tutto per lei?

Stefano De Martino ha riconquistato Belen? Le indiscrezioni

Leggi anche
  • Chi era James Matthew BarrieChi era James Matthew Barrie: tutto sul padre di Peter Pan

    James Matthew Barrie si è fatto conoscere per aver scritto uno dei romanzi più amati di sempre: Peter e Wendy.

  • Chi era Saul BassChi era Saul Bass: vita dell’illustratore statunitense

    Resosi famoso per i suoi poster cinematografici, Saul Bass ha attuato una vera e propria rivoluzione del cinema in questo settore.

  • Chi era Paul GauguinChi era Paul Gauguin: storia del pittore francese

    Conosciuto oggi specialmente per le opere realizzate negli ultimi anni della sua vita in Polinesia, Paul Gauguin è uno dei pittori francesi più amati.

  • Chi era Eadweard MuybridgeChi era Eadweard Muybridge: tutto sul fotografo inglese

    Eadweard Muybridge è stato una mente fondamentale nel mondo di fotografia e cinema attraverso l’esperimento de “Il cavallo in movimento”.

Contents.media