Perché stiamo peggio con il caldo?

Come combattere il caldo ed i suoi effetti

Arriva il caldo e con esso, la disperazione dovendo andare a lavorare. Il calore è lo stesso per chi lavora in un ufficio con aria condizionata, per coloro che fanno chilometri in auto o per coloro che lavorano in strada.

La domanda è si lamentano e non so come fare per affrontare la giornata di lavoro.

Come si può fare?

La chiave è nell’adattare il nostro ritmo di lavoro alla nostra tolleranza al calore. E sì, è possibile:

  • Dobbiamo essere attenti alle previsioni meteo così da programmare il lavoro da fare e quindi prendere le misure adeguate per noi.
  • Adattare il lavoro più pesante, costoso o laborioso nelle ore più fresche (tardo pomeriggio o mattina presto) e nelle zone di ombra.
  • Se si ha a che fare con lo sforzo fisico, fatelo nelle ore di meno calore della giornata di lavoro, sapendo che i momenti più caldi della giornata sono dalle 12 alle 5 del pomeriggio.
  • Non lavorare da soli soprattutto nelle ore di punta se siamo saturi o sovraccarichi. Così, in questo modo, possiamo condividere i compiti, avere e dare parole di incoraggiamento o darsi il cambio nei momenti di riposo e rinfrescarsi.
  • Se possibile, nelle aree dell’estate calda con temperature molto alte, dovrebbero essere cambiamenti gli orari di lavoro per evitare le ore di maggior calore.

Come ci può aiutare la meditazione?

La meditazione ci aiuta a regolare la nostra temperatura del corpo perché, meditare, ci fa accettare la nostra circostanza del tempo non rifiutandola, così agevoliamo il flusso e non ci arrabbiamo a causa degli eccessi di calore estivi su cui non si ha controllo.

Per evitare il caldo, possiamo stare in una stanza o in un recinto chiuso senza luce, abiti larghi e fibre naturali, se possibile, oppure ascoltare il nostro respiro circa 10 minuti. Così riusciremo a concentrarci sul nostro respiro per rilassare il corpo perché, a suo tempo, riduce e regola la temperatura del proprio corpo. Provatelo, sarete sorpresi!

Forse la meditazione genera scetticismo, anche se è importante evidenziare che è stata una squadra della scientifica del dipartimento di psicologia dell’Università nazionale di Singapore a dimostrare, per la prima volta, che il cervello è in grado di controllare la temperatura del corpo.

Anche la scienza dice che si può…

Durante una cerimonia in Tibet si è scoperto che è possibile controllare la temperatura in aumento nel corpo con determinate tecniche di meditazione tummo, che in tibetano significa “calore interno”. I monaci sono in grado di aumentare la loro temperatura corporea durante la meditazione e in questa cerimonia è stato dimostrato che questi monaci, potrebbero asciugare delle lenzuola bagnate avvolte intorno al loro corpo nonostante il freddo che fa sull’Himalaya (- 25 gradi Celsius).

Sono riusciti a misurarlo con l’aiuto di EEG, misuratori di temperatura. Potrebbero aumentare la loro temperatura a 38,3 gradi! I risultati di questi studi hanno dimostrato che queste tecniche di meditazione possono essere utilizzate con efficacia anche da persone che non hanno familiarità con la meditazione in generale. Avendo gli stessi risultati.

La temperatura del corpo attraverso la respirazione e la mente ci permettono, non solo di adattarci ai diversi ambienti più o meno freddi, ma ci aiutano a migliorare la resistenza alle infezioni, migliorare il lavoro cognitivo e ridurre i problemi di prestazioni.

La meditazione ed i suoi fondamenti:

La verità è che può sembrare uno scherzo che qualcuno sostenga che la percezione della temperatura è mentale, ma per fortuna, dobbiamo dare ragione a questo team di ricerca su questo tema. Sono due gli aspetti importanti, più del tummo tibetano di meditazione e sono la respirazione e la visualizzazione. La respirazione produce termogenesi, mentre la visualizzazione produce immagini di fiamme lungo la colonna vertebrale. (Se vuoi saperne di più, c’è lo studio nella rivista scientifica Plos One.)

(Per praticare la meditazione tummo lo si fa con un istruttore o Maestro di meditazione tibetano certificato).

E prima di iniziare con la meditazione, che ne dici di leggere queste frasi che ti aiuteranno a trovare la pace interiore?

Articolo preparato in collaborazione con Yolanda Fortes di Desorganizadora azienda.
e inoltre:
Tempo di reinventare se stessa? Queste sono le 10 chiave fondamentale accettare i complimenti, è così facile come sembra?

Scritto da Francesco Vazza
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • mal di piediMal di piedi e gambe: i migliori consigli e rimedi utili

    L’alluce valgo, l’insufficienza venosa, il caldo eccessivo e la stanchezza sono le cause principali del mal di piedi e gambe che comporta difficoltà.

  • default featured image 1200x900Cosa fare per sentirsi più giovani e spensierate

    Gli esperti ci dicono che sentirsi giovani dentro comporta moltissimi benefici per la nostra salute, invecchiare è di certo inevitabile, ma nulla vieta di sentirsi e apparire giovani il più a lungo possibile.

  • Covid-19 virusOmicron, un paziente su 4 è più contagioso almeno 8 giorni

    Lo dice una ricerca della prestigiosa rivista scientifica Nature: si può rimanere contagiosi anche dopo la seconda settimana.

  • Martina Colombari dietaLa dieta di Martina Colombari, tra alimentazione e sport

    La dieta di Martina Colombari per avere un fisico perfetto. Il segreto? L’amore per lo sport e un’alimentazione bilanciata e uno stile di vita sano

Contents.media