Notizie.it logo

Melissa Satta vs Wanda Nara: “Procuratrice e showgirl, meglio evitare”

Melissa Satta contro Wanda Nara

Melissa Satta ha attaccato duramente la scelta di Wanda Nara di essere procuratrice del marito e showgir: ecco i motivi per cui lo ha fatto.

Melissa Satta ha deciso di affondare un colpo piuttosto duro sulla faccenda Nara – Icardi, che nelle scorse settimane ha tanto impensierito i tifosi, i giocatori e tutto il comparto tecnico nerazzurro. L’ex moglie di Kevin Prince Boateng (ed ex fiamma di Bobo Vieri) ha attaccato duramente la Nara e ha specificato di averlo fatto perché sa di cosa parla (contrariamente alla Nara, sembrerebbe).

Melissa Satta contro Wanda Nara

Hanno più o meno la stessa età e hanno entrambe una passione sfrenata per i calciatori. Melissa Satta e Wanda Nara hanno in comune più di quanto la Satta voglia accettare. Quest’ultima però, pur essendo appassionata di calcio prima di cominciare a frequentare calciatori, non ha mai voluto fare il passo più lungo della gamba improvvisandosi procuratrice di suo marito Kevin Prince Boateng, lasciando che a fare quel lavoro fossero professionisti del settore.

Lei, dal canto suo, si è sempre limitata a fare la showgirl e la moglie, riuscendo a sostenere il proprio compagno in ogni fase della sua storia professionale riuscendo (addirittura) a non metterlo in imbarazzo davanti allo spogliatoio e ai tifosi e rischiando di compromettere per sempre la sua carriera.

Secondo Melissa Satta, che ha specificato che sa perfettamente di cosa sta parlando, i contrasti che si creano tra un giocatore di talento e il resto della squadra influiscono in maniera enorme non soltanto sulle prestazioni del giocatore in questione, che sente un’enorme pressione psicologica al momento di entrare in campo, ma anche su quelle della squadra nel suo insieme, che vede intaccato l’affiatamento tra i suoi componenti, indispensabile per la creazione di un gruppo forte e compatto.

O showgirl o procuratrice

In realtà la Satta non è contro la scelta della Nara di diventare procuratrice di suo marito.

E’ contraria al fatto che Wanda Nara abbia deciso di stare con il piede in due scarpe, e in realtà in più d’una. Nel momento in cui è diventata procuratrice, infatti, Wanda non ha affatto rinunciato ad apparire in televisione: al contrario, ha intensificato le sue partecipazioni a programmi televisivi sportivi, diventando nello specifico uno degli ospiti fissi di Tiki Taka.

Proprio durante Tiki Taka la Nara ha fatto scoppiare il caso Icardi e ha messo in scena un secondo atto della sua tragedia personale, piangendo in diretta televisiva e parlando, ancora una volta, come portavoce di suo marito, dispiaciutissimo all’idea di dover lasciare Milano per cominciare altrove una nuova parentesi della sua carriera calcistica.

Secondo l’attenta analisi della Satta, essere contemporaneamente procuratrice e showgirl espone Wanda al concreto, enorme rischio di generare incomprensioni e casus belli di vario tipo, esattamente com’è già successo e come potrebbe succedere in futuro.

Tutti contro Wanda Nara

Come sanno tutti, il comportamento di Wanda Nara è stato attaccato da più fronti, soprattutto da parte dei membri della famiglia Icardi.

La sorella di Mauro, Ivana, non ha mai perso occasione per far notare quanto Wanda sia stata manipolativa nei confronti di Mauro, che è arrivato ad allontanarsi dalla propria famiglia di origine pur di assecondare in tutto e per tutto i voleri di sua moglie.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Olga Luce
Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Donnemagazine.it
Leggi anche
Leggi anche