Meghan Markle e il gesto per Lady Diana: cosa ha fatto?

Meghan Markle continua a imitare Diana: è solo un caso o una precisa manovra mediatica della Duchessa di Sussex?

Meghan Markle sembra intenzionata a ricalcare il più frequentemente possibile le orme di Lady Diana: dopo aver indossato i suoi gioielli ed essersi dedicata con la stessa passione a cause umanitarie di varia natura, Meghan ha dato l’impressione di “citare” una vecchia fotografia di Diana e Harry risalente al periodo in cui Harry era solo un neonato: la mamma di Archie ha fatto indossare al suo royal baby un cappellino identico a quello del papà.

Una coincidenza?

Meghan Markle imita Lady Diana

Quando si parla di Meghan Markle non si può fare altro che amarla alla follia oppure odiarla profondamente. Il motivo è abbastanza semplice: le posizioni di Meghan sono sempre molto nette e le sue azioni sempre mirate ad avere la massima risonanza mediatica.

L’ultima “trovata” della Duchessa risale al recentissimo viaggio negli States che i Duchi di Sussex hanno organizzato e al quale ha preso parte anche il piccolissimo Archie.

Per proteggere il bambino dagli sbalzi di temperatura e soprattutto dalle forti correnti d’aria che si trovano sempre su una pista d’atterraggio, Meghan ha voluto calcare sulla testolina di Archie un cappellino di lana bianca con un pon pon. Coloro che hanno un’ottima memoria fotografica (e molto tempo a disposizione) non hanno potuto fare a meno di notare quanto quel cappellino fosse simile a quello che Diana infilò a Harry mentre scendeva dall’aereo che l’aveva appena condotta in Scozia.

dinsta

Dress code, calcolo o casualità?

C’è da dire che molto spesso si è fatto riferimento al fatto che gli outfit scelti per i principini della casa reale sia molto simile a quello dei loro avi, ma non si tratta sempre di una casualità o di un perfido calcolo mediatico.

In alcuni casi il dress code imposto ai membri della famiglia reale è molto stringente: per fare un esempio, fino a che non hanno compiuto i cinque anni di età ai maschietti della royal family non è concesso indossare pantaloni lunghi: devono accontentarsi di bermuda e calzettoni anche in pieno inverno.

Un altro riferimento da fare è quello all’abito battesimale dei bambini della royal family, che è identico fin dai tempi della Regina Vittoria: è solo stato sostituito nel momento in cui cadeva letteralmente a pezzi per il troppo uso.

Meghan continua a dividere i sudditi

Nonostante tutte le attenuanti del caso, il confronto tra la fotografia di 35 anni fa in cui appaiono Harry e Diana è innegabilmente simile a quella scattata una manciata di giorni fa negli States.

Questo ha inviperito ancora una volta i detrattori di Meghan, secondo i quali la neo Duchessa di Sussex sta sfruttando la memoria e l’immagine di Diana pur avendo pochissimo rispetto per lei: lo avrebbe dimostrato facendo modificare i gioielli di Diana che aveva ricevuto in dono da Harry. Lo aveva fatto anche Kate, ma pare che per lei la cosa fosse considerata meno grave.

Scritto da Olga Luce
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Emma Marrone, gli haters le augurano la morte: interviene Muccino

Giulia De Lellis, il libro: tutta la verità sulle vendite

Leggi anche
  • akash kumar ieri e oggiAkash Kumar e il prezioso regalo a Elisa Isoardi: i dettagli

    Akash si è scagliato contro Elisa Isoardi e Awed che prima dell’esperienza si sono mostrati amici per poi cambiare il loro atteggiamento sull’Isola.

  • angela sozio oggiAngela Sozio oggi: cosa fa l’ex gieffina?

    Angela Sozio, ex gieffina, che fine ha fatto oggi e cosa fa?

  • francesco e martina dopo matrimonio a prima vistaFrancesco e Martina dopo Matrimonio a prima vista: il futuro della coppia

    Francesco e Martina sono la prima e unica coppia ad aver resistito dopo la trasmissione: qual è il loro futuro?

  • HarryHarry dopo il funerale del Principe Filippo: cos’è successo?

    Harry non ha perso il funerale di suo nonno, ma cosa è successo dopo? Ha parlato con sua nonna, la Regina Elisabetta e con suo fratello e suo padre?

Contents.media