Chi è Martina Pigliapoco, la carabiniera che ha salvato una donna

Chi è Martina Pigliapoco, la carabiniera che ha salvato una donna dal tentativo di suicidio.

Martina Pigliapoco, ospite del Festival di Sanremo 2022, è una carabiniera in servizio presso la Stazione dell’Arma di San Vito di Cadore, in provincia di Belluno. La donna è finita sulle prime pagine di tutti i quotidiani nazionali qualche mese fa, quando è riuscita a salvare una donna dal tentativo di suicidio.

Scopriamo chi è, dalla vita privata alla nomina che le ha consegnato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

Chi è Martina Pigliapoco?

Classe 1995, Martina Pigliapoco è diventata popolare grazie ad una vicenda che, per merito suo, non è finita in cronaca nera. E’ una carabiniera originaria di Osimo, nelle Marche, in servizio presso la Stazione dell’Arma di San Vito di Cadore, in provincia di Belluno. Proprio durante un pattugliamento di routine, è riuscita a salvare una donna dal tentativo di suicidio.

Grazie a questa vicenda, che ha fatto venire alla luce la verà umanità delle persone, Martina è stata invitata al Festival di Sanremo 2022. Amadeus, conduttore e direttore artistico della kermesse musicale, l’ha voluta fortemente sul palco dell’Ariston per raccontare “storie importanti e di coraggio“. 

Il tentato suicidio fermato da Martina Pigliapoco

Era la mattina del 4 ottobre 2021 e Martina Pigliapoco era in pattuglia con un collega. Ad un certo punto, la centrale operativa chiede loro di recarsi nelle vicinanze di un ponte tibetano, situato a Perarolo.

Qui era stata segnalata la presenza di una donna che aveva scavalcato la ringhiera per gettarsi nel vuoto. Arrivati sul luogo, Martina ha percorso una parte del ponte e si è seduta a distanza di sicurezza dalla donna, cercando di intavolare un discorso con lei. La carabiniera è restata nella stessa posizione per circa tre ore e ha provato in tutti i modi a far ragionare la persona che stava per compiere un gesto estremo. Grazie alla sua empatia, la Pigliapoco è riuscita a salvare la donna dal suicidio. La signora in questione, moglie e madre, ha scavalcato la staccionata, l’ha abbracciata ed è scoppiata a piangere

Ha avuto paura di non farcela a pagare tutte le spese di casa. (…) Spontaneamente ha fatto una telefonata a un suo familiare. Chiuso il telefono è scoppiata a piangere e sono riuscita a fare dei passi verso di lei, finché non le sono arrivata accanto. Le ho preso la mano e l’ho aiutata ad arrampicarsi sul lato sicuro del ponte, all’interno del parapetto. (…) E’ stata una vittoria per entrambe“, ha dichiarato la Pigliapoco a Fanpage. 

Martina è diventata la carabiniera eroe, una donna coraggiosa che ha teso la mano ad un’altra persona in difficoltà. Una storia, la sua, di speranza, che infonde un po’ di sana positività.  

La nomina a Cavaliere della Repubblica Italiana

Dopo aver sventato il tentativo di suicidio, Martina Pigliapoco è diventata una vera e propria eroina. A soli 26 anni, il presidente Sergio Mattarella l’ha nominata Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per il coraggio e la sensibilità dimostrate nell’esercizio delle sue funzioni“. La cerimonia si è svolta presso il Palazzo del Quirinale il 29 novembre 2021. Anche il presidente del Veneto Luca Zaia si è complimentato con lei per questo gesto umano e ammirevole. 

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com