Lourdes Maria Ciccone e la moda dei peli sotto le ascelle

Lourdes Maria Ciccone è stata paparazzata a New York con il fidanzato e, a quanto pare, la sua passione per i peli è più viva che mai

Lourdes Maria Ciccone, la figlia di Madonna, continua a far discutere. La 22enne è stata paparazzata a New York in compagnia del fidanzato e, a quanto pare, la sua passione per i peli è più viva che mai. Sono anni che Lola si mostra come mamma l’ha fatta e che ha dato battaglia alla depilazione.

La scelta di Lourdes Maria Ciccone

Lourdes Maria Ciccone continuia a ‘curare’ la sua passione per i peli. La figlia 22enne di Madonna è stata paparazzata da Tabloit a New York in compagnia del suo fidanzato e, da quello che si può vedere, i peli sotto le ascelle sono ancora sfoggiati con molta soddisfazione. Da qualche anno, Lola, così è soprannominata la baby Ciccone, porta avanti con convinzione il suo amore per la libertà, compreso quello per i “peli”.

Lourdes Maria ha una vera e propria avversione nei confronti della depilazione e non ha alcun problema a mostrarsi così come mamma l’ha fatta. Lo scorso autunno, in occasione della New York Fashion Week, la figlia di Madonna ha sfilato con un paio di jeans strappati che mostravano con estrema tranquillità i peli sulle gambe. La sua avversione nei confronti della depilazione riguarda tutto il corpo e non ha alcun tipo di problema nel mostrarsi coperta di peli anche in pubblico.

La sfilata alla New York Fashion Week, evento di importanza mondiale, ne è la dimostrazione. Effettivamente, anche se questa decisione può sembrare controcorrente, resta sempre una libera scelta. Se ci pensiamo bene, qualche anno fa, la depilazione era solo appannaggio delle donne e non veniva effettuata su tutto il corpo. Con il trascorrere degli anni, i peli sono diventati sempre di più un nemico da combattere e non sono più soltanto le donzelle a popolare i centri estetici ma anche i maschietti.

Lourdes Maria avrà fatto anche una scelta che non è di moda e può anche non piacere, ma di certo l’ha fatta liberamente ed è questo quello che conta.

lourdes

La campagna pro libertà

Proprio in questi giorni, è uscita una campagna pubblicitaria di un’azienda statunitense che sta facendo molto discutere. Si tratta della Billie, specializzata in prodotti per la depilazione. Nello spot in questione si vedono modelle di tutte le etnie e di tutte le taglie che indossano costumi da bagno. Tutte queste donzelle sfoggiano senza alcun tipo di problema corpi non depilati. Così come la scelta di Lourdes Maria viene considerata controcorrente, quella di questa azienda sembra un tantino controproducente. Eppure, lo slogan della Billie è molto chiaro: depilarsi è una scelta libera e in quest’epoca bisognerebbe cercare di andare oltre le immagini di estrema perfezione che ci impongono la Tv, i social e le pubblicità. Georgina Gooley, la co-founder di Billie, ha dichiarato a Bustle: “Quelli sono i peli più difficili, quelli che ti dovresti vergognare a mostrare, ma esistono, ci sono eccome! Li abbiamo resi protagonisti dello spot per eliminare il tabù, per provare a far capire che nessuna donna dovrebbe essere giudicata dal fatto che si depila o no, perché è una scelta personale e nessun altro può farla per lei”. Questa battaglia, se così possiamo chiamarla, è più giusta che mai: ognuno deve sentirsi libero di essere ciò che più preferisce, che ci siano peli o meno. La baby Ciccone, di certo, sposerà appieno i principi della Billie.

billie


Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Elisabetta Canalis si ritocca il lato B con photoshop

Temptation Island: Nunzia e Arcangelo si lasciano al falò di confronto

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.