La storia della festa della mamma: quando è nata?

La Festa della Mamma può sembrare un evento attuale e contemporaneo, ma in realtà la sua storia inizia già nell'antichità.

La festa della mamma, anche se può sembrare una festività recente e contemporanea, in realtà è nata oltre un secolo fa. La nascita di questa festa non è proprio gioiosa, in quanto la giornata è stata dedicata a quelle mamme che avevano perso i figli in guerra.

Qual è la storia della festa della mamma?

La Festa della Mamma: la storia

La Festa della Mamma ha origini molto antiche risalenti al mondo greco romano. Non esisteva un giorno dedicato alle madri di tutto il mondo, ma esistevano dei festeggiamenti per le mamme e per la loro fertilità.

La storia del Mother’s Friendship Day (Giornata dell’amicizia tra madri) risale agli anni ’60 e ’70 del 1800 quando una pacifista americana di nome Ann Reeves Jarvis aveva promosso una serie di feste per le mamme dopo la Guerra civile americana.

Lo scopo era quello di favorire l’amicizia tra le madri del Nord e del Sud che all’epoca erano nemiche e di renderle un simbolo di Pace. Agli inizi del 1900, sua figlia Anna Jarvis continua l’opera di sua madre organizzando degli eventi dedicati alle madri. Nel 1914, dopo lunghe battaglie burocratiche, Anna Jarvis riesce ad ufficializzare la Festa della Mamma. Ad approvarla fu il presidente americano Woodrow Wilson.

Anna ha voluto sancirla in onore di sua madre Ann Jarvis Reeves, la quale si era impegnata per tutta la vita nella lotta contro le malattie e la mortalità infantile e al miglioramento delle condizioni igieniche per tutte quelle donne che subivano il parto.

Dal 1914 ad oggi

Anna Jarvis, col passare degli anni, capisce che la Festa della Mamma non era più un giorno da dedicare a tutte le madri del mondo in maniera simbolica, ma stava diventando un giorno a scopo commerciale per vendere regali a prezzi maggiorati. Non ci si soffermava più sulle manifestazioni e cerimonie, ma solamente su questa visione consumistica. Secondo Anna Jarvis tale mentalità stava rovinando un giorno che doveva essere molto importante e simbolico. Quindi decide di fondare la Mother’s Day International Association per riprendere le celebrazioni. Addirittura, organizzò delle cause legali contro coloro che approfittava della ricorrenza per vendere e guadagnare.

La prima Festa della Mamma arriva in Italia nel giorno 24 dicembre 1933 durante il fascismo. Da quel momento, ogni vigilia di Natale le mamme venivano festeggiate solamente a scopo propagandistico per il regime fascista, in quanto vedeva nelle mamme l’espressione della politica. Soltanto negli anni ’50 del 1900 la Festa della Mamma venne festeggiata a scopi liturgici, per celebrare la sua figura cristiana.

Oggi, la Festa della Mamma come la conosciamo è dedicata a tutte le mamme e ai sacrifici che fanno ogni giorno per le loro famiglie. Si comprano regali, si fanno pensieri, si scrivono lettere, ma la cosa più importante è festeggiarlo in famiglia per farla sentire molto speciale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Perché piangere fa bene e a cosa serve

Come parlare meglio con la mascherina: regole e consigli

Leggi anche
  • tokyo 2020 parità di genereOlimpiadi di Tokyo 2020: i giochi della parità di genere

    Un nuovo record, prima dell’inizio, per le Olimpiadi del 2021: l’edizione di Tokyo 2020 raggiunge la parità di genere fra atlete ed atleti.

  • barbie olimpiadi tokyo 2020Barbie va alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e veste Armani

    Ci saranno anche tre Barbie alle Olimpiadi di Tokyo 2020 insieme agli atleti azzurri. Finiti i giochi olimpici, saranno messe all’asta per beneficienza.

  • muore ragazza con malattia benjamin buttonMuore ragazza con la malattia di Benjamin Button

    Morta la bambina affetta dalla sindrome di Benjamin Button.

  • test sette animaliScopri chi sei con il test dei sette animali

    Guarda l’immagine per qualche secondo e scopri insieme a noi quali tratti ti contraddistinguono. Ad ogni animale il suo set di caratteristiche. Potresti scoprire cose che non sai tu di te.

Contents.media