Chi era Enzo Biagi: vita privata e curiosità sul giornalista

Personaggio sempre impegnato in varie tematiche civili e politiche, Enzo Biagi è stato un giornalista italiano molto importante.

Enzo Biagi è stato uno dei più grandi giornalisti del secolo scorso, noto soprattutto per aver lavorato con giornali importanti quali “La Stampa”, “La Repubblica” e “Il Corriere della sera”. Biagi è famoso anche per il programma televisivo da lui ideato, “Il Fatto”.

Enzo Biagi

Biagi nasce il 9 agosto 1920 a Lizzano in Belvedere, piccolo paesino in provincia di Bologna, da una famiglia di umili origini.

Sin dalle sue prime esperienze scolastiche emerge la sua bravura nella scrittura e le materie letterarie. Appena maggiorenne, diventa cronista per “Il Resto del Carlino” mentre prosegue gli studi. Con l’avvento della Seconda Guerra Mondiale, Enzo Biagi viene richiamato alle armi e poi, dopo il ’43 si aggrega ad un gruppo di partigiani, partecipando attivamente alla Resistenza.

Nel dopoguerra Enzo Biagi comincia la sua attività come giornalista: fonda due giornali e continua a collaborare con altre riviste.

Nel 1961 inoltre entra in Rai: diventerà direttore del telegiornale e creerà vari format televisivi, ad esempio “Dicono di lei”, programma dedicato alle interviste a personaggi famosi, e “Le inchieste di Enzo Biagi”. Importante è soprattutto “Il Fatto”, andato in onda per la prima volta nel 1995 e che riscuoterà molto successo. Il programma è stato anche al centro di alcune polemiche da parte di Silvio Berlusconi, allora Presidente del Consiglio., che accusava Biagi di avere nei suoi confronti una faziosità negativa.

L’ultimo programma condotto da Biagi è stato “RT -Rotocalco televisivo” nel 2007.

Enzo Biagi ha scritto anche molti libri: dai saggi ai fumetti di cui scrive testi e soggetti, ma anche romanzi, reportage e storiografie. Si ricordano, tra le altre “Storia d’Italia a fumetti”; “Noi c’eravamo: 1939-45 “; “L’Italia dei peccatori” e “La disfatta”. Ha ricevuto anche 4 lauree honoris causa dalle università di Pisa, Modena e Reggio Emilia, Torino e Bologna.

Il giornalista viene ricoverato nel 2007 in una clinica milanese per un edema polmonare acuto: dopo pochi giorni muore all’età di 87 anni. Si dice che, poco prima di morire, avesse recitato la celebre poesia di Ungaretti “Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie” – aggiungendo – “Ma tira un forte vento“.

Vita privata

Il giornalista e intellettuale Enzo Biagi ha sposato Lucia Ghetti nel 1943, con la quale ha condiviso la vita fino al 2002, anno della morte di lei: i due furono sempre molto legati. Tre sono le figlie della coppia: Bice, giornalista come il padre e direttrice di varie riviste; Anna, morta nel 2003 a soli 47 anni a causa di un ictus e Carla. Bice e Carla hanno recentemente pubblicato un libro sul padre Enzo, dal nome “Casa Biagi. Una storia familiare”, edito da Rizzoli. Nel libro, le due donne parlano del loro rapporto con il padre, spesso severo ma amorevole, ma anche del suo comportamento nel ruolo di nonno.

Scritto da Alice Sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Ethan Hawke: tutto sull’attore statunitense

Dieta sirt: come funziona e i benefici

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.