Dieta del 17: dimagrire mangiando pollo e verdure

Che cos'è la dieta del 17 e come si articola nelle sue varie fasi? Andiamo a conoscerla nel dettaglio e vediamo come farla al meglio.

Qualcuno avrà sentito parlare della dieta del 17. Si tratta di un regime alimentare molto particolare, che appunto si basa su 17 giorni per ritornare in forma. Vediamone le caratteristiche principali.

Dieta del 17

E’ una dieta piuttosto rigida, ma che promette buoni risultati.

Nella prima fase si va a depurare l’organismo e a perdere i kg in eccesso. Nell’ultima fase, invece, si cerca di seguire le regole base di una bona alimentazioni. Si tratta di un regime alimentare che si basa su cibi proteici e poco calorici: pollo, carne bianca in generale, proteine magre, frutta e verdura, oltre a condimenti leggeri.

In primo luogo, nella dieta del 17, si usano appunto pochissimi alimenti, perlopiù proteici.

Nella seconda fase, invece, si uniscono anche carboidrati, meglio se integrali, fino ad arrivare ad assumere 1500 calorie al giorno. Nella terza fase si usano anche i cibi che erano stati esclusi, mentre nell’ultima dobbiamo cercare anche di praticare anche un po’ di esercizio fisico.

Dimagrire mangiando

Dimagrire mangiando è, quindi, possibile. Il primo ciclo apporta una buona perdita di peso, mentre gli altri sono più o meno di mantenimento.

Lasciano, anche, liberi nel weekend di mangiare ciò che si vuole. Il concetto base riguardante questa dieta è il seguente. Dopo appena 17 giorni, il fisico si abitua al nuovo regime alimentare. La risposta metabolica, quindi, si va naturalmente a rallentare. E’ necessario, quindi, cambiare subito alimentazione e apporto calorico, onde evitare questo.

Aumentare il metabolismo

Le diete servono anche per aumentare il metabolismo. Introducendo meno calorie, infatti, si induce il nostro organismo a lavorare di più, almeno inizialmente. Per tenerlo sempre piuttosto attivo, però, è assolutamente necessario non saltare i pasti. Altrimenti, si andrebbe a provocare l’effetto contrario. Esistono, inoltre, numerosi integratori o tisane che possono essere utilissimi a tale scopo.

L’effetto degli integratori, infatti, va spesso a velocizzare i nostri processi metabolici, portandoci così a bruciare più calorie. Infine, non dobbiamo nemmeno dimenticare il fare attività fisica. Svolgere un tipo di attività fisica ci permette di migliorare la risposta metabolica. In generale, vanno bene tutti gli sport, ma dobbiamo considerare che esistono tipi di attività fisica migliori di altri per questo motivo. Quelli aerobici, ad esempio, aiutano a bruciare di più. Per dimagrire, inoltre, e per tonificare il nostro corpo, via libera agli addominali, ma anche ai crunch, flessioni, piegamenti ed esercizi per il girovita.

Per aumentare il metabolismo, inoltre, è utile consumare buoni quantitativi di acqua. In generale, si dovrebbe consumare circa un litro e mezzo di acqua al giorno, meglio se lontano dai pasti principali. Con il caldo e se facciamo molto sport, si può aumentare il consumo di questo preziosissimo alimento.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Aromaterapia: cos’è, come funziona e benefici sulla salute

Anthony Bourdain, il compagno di Asia Argento, è morto

Leggi anche
  • dieta swankDieta di Noemi: come funziona il suo regime alimentare

    La dieta di Noemi permette di tornare in forma grazie a una alimentazione sana e l’allenamento Tabata per ottenere ottimi risultati.

  • dieta del gene magroDieta del gene magro Sirt: come funziona e i benefici

    La dieta del gene magro permette, tramite l’inclusione e il consumo di determinati alimenti, a perdere peso in poco tempo.

  • dieta di marzoDieta di marzo: i migliori cibi di stagione

    La dieta di marzo sfrutta i benefici di alcuni cibi di stagione per aiutare a dimagrire ed essere in forma per la primavera.

  • dietaDieta flexitariana di Meghan Markle: benefici e proprieta

    La dieta flexitariana seguita da Meghan Markle ha impatti benefici, non solo sul fisico, ma anche sull’ambiente, in generale.

Contents.media