Il "capsule wardrobe" è una tecnica inventata negli anni settanta che permette di avere un armadio sempre in ordine con pochi e selezionati capi.

Vestiti sempre in ordine, senza più avere lo stress di dover cercare un capo introvabile nel caos dell’armadio. Grazie al capsule wardrobe, una filosofia che ha ormai cinquant’anni, è possibile creare un guardaroba perfetto con pochi capi ricercati e selezionati.

Come creare il guardaroba perfetto

Stop a cassetti disordinati, abiti di qualsiasi tipo gettati alla rinfusa all’interno dell’armadio. Per avere un guardaroba perfetto basta seguire la tecnica del capsule wardrobe, la cui principale regola è less is more. Servono pochi capi, selezionati che facciano risparmiare sia tempo che denaro e che combinati tra loro riescono a creare un numero (quasi) infinito di outfits. Fondamentale per riuscire a realizzarlo è sapere la propria stagione cromatica seguendo le regole dell’armocromia, di cui Rossella Migliaccio è una vera guru.

Advertisements

Il segreto per abbinamenti trasversali è quello di acquistare capi basici e di buona qualità, che durino nel tempo e siano quanto più versatili e utilizzabili in diverse occasioni. In un guardaroba più strutturato è possibile realizzare anche più capsule, una per il lavoro e una per il tempo libero, ad esempio. Anche quando si va in vacanza è possibile creare una capsule ad hoc, oppure in situazioni come la gravidanza, in cui essere pronti a ogni evenienza è fondamentale.

I benefici di questa scelta sono immediati: non si perde più tempo a tentare di combinare improbabili capi tra loro, si risparmiano soldi e finalmente si riesce a creare uno stile personale.

Capsule wardrobe cos’è

La filosofia del capsule wardrobe è nata negli anni Settanta a New York. La proprietaria di una boutique della grande mela, Susie Faux, ha coniato questo termine per indicare l’organizzazione dell’armadio con pochi capi adatti a più occasioni.

Questo concetto si è molto diffuso negli anni Ottanta, ma ancora oggi è estremamente attuale.

Per una capsule classica bastano davvero pochissimi vestiti: blazer, pantaloni eleganti, maglioncini di ottimo filato, camicie, gonna, tubino, jeans, magliette a mezza manica basic. Con questi vestiti combinati tra loro è possibile realizzare moltissimi look diversi per distinte situazioni. La scelta dei colori è fondamentale, è necessario sapere se si è autunno, inverno, primavera o estate dell’armocromia, o almeno essere a conoscenza del proprio sottotono.

Grazie a ciò si individua il proprio colore neutro, che può essere blu, nero, grigio o marrone, che diventerà la base da cui partire.

Il consiglio è quello di investire denaro in capi che durino nel tempo: un cappotto, dei maglioncini in cashmere, dei pantaloni o jeans di buona fattura, camicie realizzate su misura, blazer vintage.

Scritto da Chiara Caporale
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi era Marie Curie: tutto sulla scienziata che vinse due Nobel

Cosa possiamo fare dal 3 giugno e cosa è ancora vietato

Leggi anche
  • monnalisa chiara ferragniMonnalisa e Chiara Ferragni: nasce una nuova linea moda bimba

    L’influencer e l’azienda di abbigliamento hanno siglato un accordo pluriennale per produrre una nuova collezione moda per bambine.

  • space one mi barrioSpace One presenta Mi Barrio: “Ho investito le mie energie in questa avventura”

    Space One lancia la sua nuova linea di moda Mi Barrio in collaborazione con Umberto Serecchi.

  • leggings effetto pelle inverno 2020-21Leggings effetto pelle inverno 2020-21: idee di outfit

    Comodi, trendy e caldi: i leggings effetto pelle sono il capo must have della stagione fredda.

  • 
    Loading...
  • stampa animalier capi must haveStampa animalier: i capi must have da avere nel guardaroba

    Tutti i capi più caratteristici a stampa animalier da sfoggiare quotidianamente per un look sempre super trendy.

Contents.media