Come addormentarsi velocemente quando non si ha sonno: i consigli

Come addormentarsi velocemente? Se non hai sonno e cerchi di dormire oppure ti svegli spesso di notte segui il metodo 4-7-8.

Riuscire a dormire molto e ad addormentarsi velocemente e in ogni luogo non è da tutti. Anche chi ha questa dote innata può però avere disturbi del sonno, o a causa di stress e problemi accumulati durante il giorno, o perché si trova a dormire in un posto a cui non è abituato.

A tutto ciò c’è una soluzione: il trucco della respirazione.

Come addormentarsi velocemente

L’insonnia notturna può capitare a tutti. Ci si addormenta e dopo qualche ora di sonno non ci si riesce più a riaddormentare. Come risolvere questi piccoli problemi e dormire bene? Una soluzione arriva dal dottor Andrew Weil, un medico laureato ad Harvard specializzato in particolar modo nella salute olistica. Il medico ha studiato un metodo che renderà dormire semplice come inspirare ed espirare, il trucco è infatti la respirazione.

La tecnica non è del tutto nuova, si basa sui principi del respiro rilassante, il pranayama, ovvero un’antica pratica indiana che significa regolazione del respiro. La parola Pranayama è formata da Prana (fiato, respiro, vita, energia, forza) e da Ayama (lunghezza, controllo, espansione). Il suo significato è quindi di controllo ed estensione del respiro. Questa antica pratica, usata nello yoga, necessita una profonda conoscenza della disciplina e deve essere eseguita con la supervisione di un maestro esperto.

Tale pratica sostiene che la scelta di alcuni particolari ritmi profondi e lenti del respiro rafforzino il sistema respiratorio aiutando a calmare il sistema nervoso. In questo modo la mente si libera e il corpo si rilassa. Nello Yoga esiste infatti la combinazione tra Asana e Pranayama: Asana insegna a controllare il corpo e i suoi movimenti mentre Pranayama insegna a calmare la mente e lo spirito.

La pratica prevede quattro fasi:

  • inspirazione
  • pausa respiratoria dopo l’inspirazione
  • espirazione
  • pausa respiratoria dopo l’espirazione

Queste basi sono riprese nel metodo pensato dal dottor Weil, che lo descrive così: «Un tranquillante naturale per il sistema nervoso» che porta il corpo in un rilassamento generale.

La tecnica è semplicissima e basta impararla per ripeterla in automatico tutte le sere. Richiede davvero poco tempo e cinque facili passaggi. Può essere eseguita in ogni posizione ma sarebbe consigliabile sedersi con la schiena dritta.

Posizionare la punta della lingua contro la cresta del tessuto appena dietro i denti anteriori superiori e tenerla lì durante l’intero esercizio. Chiudere la bocca e inspirare lentamente attraverso il naso. Facendo questa operazione, contare mentalmente fino a quattro, per poi trattenere il respiro per sette secondi. Infine, espirare con la bocca per circa otto secondi. Il metodo è per questo definito “metodo 4-7-8“.

Puoi ripetere questo metodo altre tre volte per un totale di quattro cicli.

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Meditazione trascendentale: cos’è e come possono praticarla tutti

Fonio: cos’è, quali benefici apporta e le controindicazioni

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.