Chi era Amelia Earhart: tutto sull’aviatrice statunitense

La vita di Amelia Earhart, ricordata come una vera e propria eroina americana e come una delle più capaci aviatrici al mondo.

Amelia Earhart è stata un’aviatrice statunitense passata alla storia per essere stata la prima donna ad attraversare da sola l’Oceano Atlantico. Oggi viene ricordata come una vera e propria eroina americana e come una dei più capaci aviatori al mondo.

Chi era Amelia Earhart: la vita dell’aviatrice

Amelia Earhart è tutt’oggi ricordata come uno dei più celebrati aviatori al mondo ed è un esempio di coraggio e spirito d’avventura tutto al femminile che ha caratterizzato grandi donne come Sylvia Earle e Alfonsina Strada.

Amelia Earhart nacque il 24 luglio del 1897 nella casa dei nonni ad Atchison, in Kansas in una famiglia benestante di Atchison, ma trascorse gran parte della sua infanzia e dell’adolescenza viaggiando in molte città degli Stati Uniti e del Canada.

Advertisements

Il 28 dicembre 1920, si reca insieme al padre a un raduno e, per il prezzo di un dollaro, per la prima volta sale a bordo di un biplano. Questo suo primo volo come passeggera fu un’esperienza che avrebbe per sempre cambiato la sua vita: «Quando raggiunsi la quota di due o trecento piedi, seppi che dovevo volare».

Dopo aver racimolato i soldi necessari per iniziare a frequentare delle lezioni di volo, Amelia comincia a frequentare le lezioni di Anita Snook, altra pioniera dell’aviazione.

Il 15 maggio 1923 divenne la sedicesima donna al mondo a conseguire il brevetto di pilota. A un anno di distanza acquista il suo primo biplano grazie all’aiuto della madre, con il quale stabilirà il primo dei suoi record femminili: un’altitudine di 14 000 piedi.

La svolta decisiva nella sua carriera di aviatrice arrivò però solo nel 1928: Amelia, con Wilmer Sturz e Louis Gordon, a bordo di un Fokker, fu la prima donna ad attraversare l’Oceano Atlantico.

L’impresa rese Amelia un’eroina nazionale, la nuova “Regina dell’aria”.Chi era Amelia Earhart

Nel 1931 sposò George Putnam, l’edito che aveva pubblicato il libro in cui Lindbergh raccontava la sua impresa aerea. L’anno seguente Amelia riuscì finalmente a realizzare il suo sogno fino in fondo: essere la prima donna ad attraversare in volo l’Atlantico in solitaria.

Il 20 maggio del 1932 partì da Harbour Grace e atterrò a Culmore, in Irlanda del Nord, dopo aver affrontato un volo di quasi quindici ore. L’impresa la consacrò definitivamente: da quel momento in poi Amelia divenne la più nota aviatrice della storia.

Un nuovo sogno: il giro del mondo

Dopo aver compiuto molti voli in solitaria, Amelia Earhart si dedicò completamente a pianificare il suo nuovo grande progetto. Il suo sogno era quello di compiere il giro del mondo seguendo la rotta più lunga, quella equatoriale. Ad accompagnarla come navigatore ci sarebbe stato Fred Noonan.

Amelia e Fred partirono da Miami il 1 giugno 1937 facendo rotta verso est. Dopo varie tappe e ben 35000 chilometri percorsi, dovevano affrontare l’ultimo volo attraverso l’Oceano Pacifico. Il 2 giugno decollarono da Lae. Le tracce del loro aereo però si persero circa 1000 chilometri dopo e nonostante una mobilitazione senza precedenti di navi e aerei di soccorso, Amelia e Fred Noonan non vennero mai più ritrovati.

La scomparsa

Sui possibili fattori che hanno causato la scomparsa di Amelia e Fred sono state avanzate diverse ipotesi, anche parecchio fantasiose. Secondo alcuni, i due, scambiati per spie dai giapponesi, erano stati catturati e uccisi. Secondo un’altra versione Amelia aveva fatto perdere le sue tracce volontariamente, con l’intenzione di ricominciare una nuova vita altrove.

Probabilmente in realtà la causa dell’incidente fu un semplice guasto meccanico, l’esaurimento del carburante o qualche calcolo errato dei due. La sua tragica scomparsa rimase comunque un mistero, e forse fu anche questo che contribuì a rendere grande il mito dell’aviatrice statunitense.

Scritto da Alessia Vitale
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Moda Estate 2020: i look rosa a cui ispirarsi

Chi è Amna Al Haddad: tutto sulla giornalista e sportiva

Leggi anche
  • umberto daponte chi eChi è Umberto D’Aponte: tutto sull’imprenditore

    Chi è Umberto D’Aponte? Imprenditore napoletano e marito di Guendalina Tavassi ex gieffina e opinionista di Barbara D’Urso.

  • matilde rossi chi eChi è Matilde Rossi: curiosità sulla moglie del portiere Skorupski

    Indossatrice, mamma e moglie: tutto quello che c’è da sapere sulla moglie di Lukasz Skorupski

  • chi era ted bundyChi era Ted Bundy: storia del serial killer americano

    Chi era Ted Bundy, storia di uno dei più grandi serial killer d’America noto per le quasi 30 ragazze uccise e un processo mediatico che ha tenuto il mondo con il fiato sospeso.

  • 
    Loading...
  • film storie vere da vedere su netflixFilm tratti da storie vere da vedere su Netflix: i consigli

    Cosa vedere su Netflix durante queste fredde giornate che si avvicinano all’inverno? Vi proponiamo una lista di film tratti da storie vere.

Contents.media