L’alloro o anche “benedizione di Dio”: quali benefici apporta?

L'alloro, perfino chiamato "benedizione di dio", è ricco di sostanze benefiche che lo rendono una delle piante più benefiche per l'organismo.

L’alloro, perfino chiamato “benedizione di dio“, è una foglia dalle proprietà benefiche e curative apprezzata sin dall’antichità. Le proprietà della pianta, a distanza di secoli, continuano ad essere sfruttate per un corretto funzionamento dell’organismo ma anche in caso di particolari evenienze.

La pianta è spesso utilizzata per insaporire i piatti ma è anche alla base di una delle tisane più efficaci per una corretta digestione.

L’alloro o anche “benedizione di Dio”: cosa contiene?

Tra le sostanze che rendono l’alloro particolarmente ricco di benefici vi sono l’eugenolo e limonene che potenziano le proprietà anticancro della pianta. Ma l’alloro contiene anche una carrellata di vitamine importantissime. Ha un elevato quantitativo di vitamina C, che innalza le barriere del sistema immunitario.

Contiene anche la vitamina A, che contribuisce al miglioramento della vista e soprattutto al mantenimento dell’elasticità della pelle.

Infine, nell’alloro troviamo anche vitamina B che regola il metabolismo, gli enzimi presenti nel sangue e migliora il funzionamento del sistema nervoso. La pianta contiene inoltre innumerevoli sali minerali come: rame, calcio, ferro, magnesio e potassio.

Quali benefici apporta l’alloro all’organismo

I sali minerali contenuti nell’alloro si rivelano funzionali alla regolazione della pressione sanguigna.

Nello specifico, il ferro aiuta la produzione dei globuli rossi presenti nel nostro organismo. Assumere l’alloro permette di garantire all’organismo un’elevata difese immunitaria abbassando notevolmente il rischio di incombere in malattie stagionali. In generale, potenzia il sistema immunitario su più versanti oltre che agire in maniera contribuendo ai miglioramenti sopra menzionati. L’alloro, se assunto, purifica anche l’apparato digerente facilitando la digestione e proteggendo lo stomaco.

tea-2356764_640

La tisana digestiva a base di alloro

Proprio per l’effetto di migliorare la digestione l’alloro viene utilizzato come ingrediente base di una popolare tisana digestiva a cui viene aggiunta anche la scorza del limone. I due ingredienti vengono fatti bollire in acqua fino a quando non disperdono colore e sostanze benefiche. L’antica tisana è chiamata con nomi diversi da “Canarino” ad “Acqua ugghiuta ca scorza a lumia e a fogghia ri alloru” (in Sicilia) e nella sua versione bollente facilita la digestione. Anche d’estate, fredda, è apprezzata in quanto dissetante.

LEGGI ANCHE: Tisane drenanti: quali consumare per il fisico

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Elisa D’Ospina, la modella curvy e personaggio televisivo

Chi è Rocco Siffredi: storia dell’attore pornografico

Leggi anche
  • te kombucha cosa serveTè Kombucha: a cosa serve, i benefici e le proprietà

    A cosa serve il tè kombucha, la bevanda fermentata che va di moda: quali sono i suoi benefici.

  • ginnasticaGinnastica per glutei: i migliori esercizi e rimedi naturali

    Gli esercizi di ginnastica da fare sia in palestra che a casa sono utili per rassodare i glutei in modo da sfoggiare un perfetto lato b.

  • libidoLibido femminile: come riattivarla per la stagione

    La libido femminile può essere bassa per vari motivi, ma è possibile dare una accelerata grazie a un ottimo rimedio a base naturale.

  • allenamento tabataAllenamento tabata a casa per donna: consigli utili

    L’allenamento Tabata aiuta a mantenersi in forma ed è possibile praticarlo in tutta tranquillità a casa per ottenere ottimi risultati.

Contents.media