Alexander Zverev, l’ex fidanzata lo accusa di violenza domestica

L'ex fidanzata del tennista Zverev lo accusa di violenza domestica: "Ha cercato di strangolarmi, non era la prima volta che alzava le mani".

Il tennista tedesco Alexander Zverev è ultimamente sotto i riflettori per alcune vicende che coinvolgono le ex fidanzate. L’ex tennista russa Olga Sharipova ha accusato lo sportivo di essere un violento e di aver cercato di strangolarla. Dopo l’episodio la coppia ha continuato a frequentarsi per poi lasciarsi definitivamente mesi dopo.

Zverev, le accuse della ex fidanzata

Lo stesso giorno in cui la ex fidanzata Brenda Patea ha dichiarato pubblicamente di essere incinta di 5 mesi di suo figlio, il tennista Alexander Zverev è nei guai per alcune accuse di un’altra ex fidanzata. Nella relazione durata tra il 2018 e il 2019 tra Zverev e l’ex tennista russa Olga Sharipova ci sarebbero stati alcuni episodi di violenza domestica.

“Era molto arrabbiato per questo e ne abbiamo discusso.

Advertisements

Le nostre discussioni non erano mai giuste. Quel giorno ha cercato di strangolarmi con un cuscino, mi ha storto le braccia. Ho provato più volte a fuggire dalla stanza, ma non me lo ha permesso. Alla fine, correndo lì a piedi nudi e con il cellulare in mano, mi sono nascosta nella hall dell’hotel, ma è venuto a cercarmi e mi ha trovato. Voleva che tornassi nella stanza per parlare, ma ho rifiutato.

Mi ha detto che nessuno avrebbe voluto sapere di me e sono corsa in strada, a piedi nudi, non sapendo dove andare. Ho contattato un amico che mi ha aiutato”. Ha dichiarato la Sharipova in un’intervista al sito web russo ‘Championat’.

Leggi anche: Polizia di Stato e Calzedonia contro la violenza di genere

L’ex tennista ha poi aggiunto: “Sono successe cose più serie di cui preferisco non parlare. Possiamo parlarne in un altro momento.

Non era la prima volta che alzava le mani. È successo molte volte, ma ho sempre incolpato me stessa per le cose che stavano succedendo […] Avevo paura e avevo bisogno di tempo per parlare. Mi ci è voluto più di un anno. La decisione di raccontarlo oggi era personale e non aveva nulla a che fare con la questione del figlio“.

Leggi anche: Cos’è il Denim Day, la giornata contro la violenza

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come fare un detersivo fai da te: i consigli utili

Padova, molesta una studentessa universitaria: arrestato un 22enne

Leggi anche
  • pubblicità assorbenti nuvenia sangueLa pubblicità di assorbenti Nuvenia mostra il sangue mestruale: è polemica

    Nuvenia rompe il web con il suo nuovo spot con assorbenti sporchi di sangue. Il lavoro dell’azienda e del social media manager sta creando una nuova normalità, oltre i tabù.

  • cosa succede nella mente delle vittime di violenzaCosa succede alla mente di una vittima di violenza

    Per dare valore alle emozioni provate da una vittima di violenza è necessario riconoscere l’impatto mentale sulla mente della persona, che si trova sopraffatta.

  • giornata contro la violenza sulle donne perché è il 25 novembreGiornata contro la violenza sulle donne: ecco perché è il 25 novembre

    IL 25 novembre si celebra la giornata contro la violenza sulle donne: ecco la storia e l’origine.

  • 
    Loading...
  • differenza tra molestia e violenza sessualeDifferenza tra molestia e violenza sessuale: conoscere per difendersi

    Le molestie o violenze sessuali creano un carico emotivo difficile nella vittima che spesso non sa come uscire dalla situazione. Alcuni spunti su come agisce la legge.

Contents.media