Stevie Lee, il nano del wrestling è morto: l’annuncio della famiglia

Stevie Lee, mito tra i nani del wrestling, è morto all'età di 54 anni. A causa dei suoi problemi economici, la famiglia ha lanciato una raccolta fondi.

Stevie Lee, uno dei wrestler nani più famosi al mondo, è morto. L’annuncio è stato dato dalla famiglia che, per dare l’ultimo saluto a Stevie, ha deciso di lanciare una raccolta fondi. Lee aveva solo 54 anni e viveva da tempo una grave situazione economica.

Stevie Lee è morto: lanciata raccolta fondi

Il mito del midget wrestling era conosciuto da tutti gli amanti della disciplina. Il suo tag name era Puppet the Psycho Dwarf e si era fatto conoscere dal grande pubblico anche grazie alla partecipazione al programma tv, Jackass. La trasmissione satirica andò in onda tra gli anni 2000 e 2002 negli Usa e portò Stevie Lee a essere uno dei nani più famosi al mondo.

Il wrestler, però, negli ultimi anni viveva una disastrosa situazione economica che l’ha portato a stare lontano dal suo sport e della televisione. Per questo motivo, la famiglia di Stevie, dopo aver annunciato la dipartita dell’atleta, ha chiesto aiuto ai suoi tanti fan.

Tramite la creazione di una pagina su GoFundMe, il sito di raccolta fondi più grande al mondo, i familiari hanno voluto condividere la sofferenza con il popolo del web, al fine di poter dare un ultimo, dignitoso saluto al grande mito del wrestling mondiale.

La scomparsa di Stevie ha colto di sorpresa tutti, persino gli amici più intimi e la famiglia. Pare che la morte sia avvenuta per cause naturali, ma, vista la giovane età dell’uomo, si ipotizza possa essere stata causata dell’avvilente indigenza in cui era costretto a vivere. “Era molto amato dagli amici, dalla famiglia e dai fan che lo adoravano” – hanno affermato i suoi parenti. La raccolta fondi nasce anche per aiutare il fratello di Lee, Jim, che da solo non riuscirebbe a pagare tutte le spese.

L’appello degli amici

Il lottatore nano è stato simbolo del midget wrestling e i suoi più vicini compagni e colleghi lo hanno voluto ricordare anche nella loro pagina web ufficiale con un messaggio per incentivare le donazioni.

“Diamogli la ribalta per l’ultima volta – sollecitano gli amici wrestler. Ha bisogno del nostro aiuto. Per favore dona tutto quello che puoi, condividi con noi i suoi ricordi e con tutti, condividi questa pagina e questa raccolta fondi per dare al nostro Psycho Dwarf il miglior saluto e riposo possibile.”

LEGGI ANCHE: Benedetta Rossi, la scelta dopo la morte del cane: “Occhi lucidi”

LEGGI ANCHE: 50 cent regala soldi ai dipendenti di Burger King: il gesto del rapper

Scritto da Maria Zanghì
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media