Chi era Steno: curiosità sul vignettista e regista

Biografia, carriera e vita privata del regista italiano Steno, nome d'arte di Stefano Vanzina.

Il regista Stefano Vanzina, in arte Steno, è stato un importante regista degli anni del dopoguerra. In particolare ha diretto numerose commedie italiane, lavorando con attori come Totò e Paolo Villaggio.

Steno

Il regista e vignettista Stefano Vanzina, detto Steno, è nato nella città piemontese di Arona il 19 gennaio 1917.

Figlio del giornalista Alberto Vanzina, dipendente del “Corriere della Sera” e morto quando Steno aveva solo tre anni, studia alla facoltà di giurisprudenza ma senza laurearsi. In seguito si iscrive all’Accademia di Belle Arti e prende il diploma come scenografo. Al Centro Sperimentale di Cinematografia inizia poi a disegnare le prime vignette. Proprio in questa occasione inizia ad utilizzare il nome d’arte “Steno”. Per ben cinque anni lavora con l’importante giornale umoristico “Marc’Aurelio”.

L’esordio nel cinema di Steno è dovuto alla spinta di Mario Mattoli, che lo cerca come sceneggiatore e aiuto regia. Stefano Vanzina tuttavia dirige il suo primo film solo nel 1949, intitolato “Al diavolo la celebrità”, insieme a Mario Monicelli. La collaborazione con quest’ultimo è molto prolifica e produce ben otto film. Dal film “Totò a colori” del 1952, Steno inizia poi a dirigere i film in autonomia, senza Monicelli.

Si specializza così, grazie a questo primo film insieme al celebre attore napoletano, nei film comici e lavora con i più amati attori della risata italiani: da Totò a Alberto Sordi, da Paolo Villaggio a Aldo Fabrizi.

Nel 1954 una sua commedia, “Le avventure di Giacomo Casanova”, viene censurato per poi essere pubblicato con numerosi tagli. Steno è anche il regista della serie di film di Piedone, interpretato da Bud Spencer. Steno ha scritto anche delle memorie durante la Seconda Guerra Mondiale: il diario è stato pubblicato dopo la sua morte, avvenuta il 13 marzo 1988, con il titolo “Sotto le stelle del 44”.

Vita privata

Steno si è unito in matrimonio con Maria Teresa Nati e da lei ha avuto due figli: il primo, Enrico, è diventato oggi un famoso sceneggiatore e spesso collabora con suo fratello minore, Carlo, che è regista è produttore. Carlo Vanzina è il regista di svariate commedie e cinepanettoni, ad esempio “Vacanze di Natale 2000”; “Eccezzzziunale…veramente” e “Selvaggi”. Riguardo il loro padre, i fratelli Enrico e Carlo Vanzina hanno raccontato in un’intervista:

Sempre in giacca e cravatta, è stato il simbolo di quell’Italia che non c’è più, un’Italia capace e perbene, quella dei Monicelli, dei Risi, dei Comencini, dei Salce, della quale papà, regista cresciuto all’ombra di Blasetti e Soldati, Mattoli e Camerini, è stato in un certo senso il padre fondatore.

Scritto da Megghi Pucciarelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Carlo Conti: curiosità e vita privata del conduttore

Kashmiri chai: il tè rosa per un tea time alternativo

Leggi anche
  • michael schermi chi eChi è Michael Schermi: carriera e curiosità sull’attore

    Coraggio, talento e un po’ di follia, sono gli ingredienti fondamentali per misurarsi con attori di grosso calibro come ha fatto Michael Schermi.

  • francesco de vito chi eChi è Francesco De Vito: carriera e curiosità sull’attore

    Il suo amore per la recitazione ha colpito Mel Gibson, che lo ha voluto in una delle sue pellicole più celebri, lanciando così la sua carriera.

  • aldo ottobrino chi eChi è Aldo Ottobrino: carriera e curiosità sull’attore

    Da una lunga carriera teatrale alle esperienze per cinema e televisione. Scopriamo di più su questo riservatissimo attore.

  • alessia bonari chi èChi è Alessia Bonari: infermiera simbolo della lotta al Coronavirus

    Volto simbolo dei sanitari che quotidianamente combattono contro il Coronavirus: tutto su Alessia Bonari.

Contents.media