Stefania Nobile: tutto sulla figlia di Wanna Marchi

Stefania Nobile: chi è la figlia di Wanna Marchi presto in tv con Wanna

La risposta a “chi è Stefania Nobile?” è abbastanza immediata nella mente dei telespettatori italiani. Un nome che non tramonta nella memoria del paese, assieme a quello ancora più noto di sua madre: Wanna Marchi.

Stefania Nobile: la vita della figlia di Wanna Marchi

Figlia della celebre regina delle televendite (e delle truffe) e di Raimondo Nobile, è nata a Bologna il 16 novembre 1964 (età 57 anni). Ha da sempre affiancato la madre in tutte le sue attività e anche nel crollo delle stesse. Quando la società Asciuè s.r.l. è stata incriminata per i propri illeciti, sia Stefania Nobile che Wanna Marchi sono state infatti condannate per estorsione e associazione a deliquere.
Una volta terminato il periodo di detenzione, nel 2013, Stefania Nobile ha provato a riprendere le redini della sua vita lavorando nel ristorante La Malmaison” di Milano, di proprietà del suo ormai ex fidanzato e suo grande amore, Davide Ivan Lacerenza.

Ha poi aperto tre locali in Albania, destinati tuttavia a uno scarso successo e chiusi nell’arco di un paio di anni.

Nonostante le condanne – non solo penali, ma anche da parte dell’opinione pubblica – ha fondato sempre con Wanna Marchi la società Produzioni s.r.l. che, come il nome suggerisce, si occupa di produzione televisiva. Stefania Nobile si è dunque reinventata come agente di personaggi famosi e ha condotto con sua madre il programma Noicreiamodipendenza, dando a pensare che, dopotutto, ci sia ancora spazio per il duo nel panorama italiano.

Stefania Nobile: al fianco della madre nella docuserie Netflix

«Io ero, sono e sarò sempre la figlia di Wanna Marchi, perché lei è un genio»: questa è la dichiarazione di Stefania Nobile che spicca subito nel trailer di Wanna. La docuserie targata Netflix sarà rilasciata a settembre e già dà molto da chiacchierare ai telespettatori italiani.

Stefania Nobile sarà nella serie, come nella vita reale, il braccio destro della madre, che chiaramente gode sempre di tutto il suo appoggio. Le sue parole sono state sicuramente d’impatto, specie su un pubblico che non le condivide affatto e che già sta ampiamente criticando la scelta della piattaforma di streaming di impegnarsi in un progetto che dia visibilità ulteriore alle due figure.

Non che le due si siano mai davvero ecclissate dalle scene. Nonostante le difficoltà di farsi accettare – piuttosto ovvie – in Italia lamentate da Stefania Nobile, mamma e figlia si sono sempre mostrate unite e affiatate sui social. Non si manchi di considerare che, volente o nolente, la famiglia Marchi continua ad avere un grande seguito proprio sulle piattaforme online: Stefania Nobile, sebbene abbia un profilo volutamente privato che incuriosisce tutti, ha ben 93,9mila followers, persino di più di sua madre che ne conta appena 12mila.

Non è dunque da escludersi che, nonostante le polemiche iniziali, Wanna sarà una serie molto seguita e di successo. E pensare che nel 2017 l’annuncio della loro partecipazione all’Isola dei Famosi aveva suscitato un polverone tale dall’indurre Mediaset a ritrattare ed escludere Stefania Nobile e Wanna Marchi dallo show. Sembra che questa volta Netflix abbia voluto rischiare…

Scritto da Francesca Aliperta
Categorie TV
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • Valeria GraciValeria Graci: chi è, vita privata, lavoro e amore

    Valeria Graci è una comica che ha esordito insieme a Katia Follesa a Zelig, un divertentissimo duo che dopo molti anni ha deciso di dirsi addio. 


  • Gianluca GazzoliGianluca Gazzoli, chi è: vita privata e carriera

    Gianluca Gazzoli è un giovane conduttore radiofonico, che lavora per Radio Deejay.

  • Reazione a catenaI Monelli di Reazione a Catena: chi sono e da dove vengono

    I Monelli di Reazione a Catena vincono quattro volte e arrivano a una somma elevatissima: scopriamo chi sono e da dove provengono

  • Vacanze ai CaraibiVacanze ai Caraibi: trama e cast

    Vacanze ai Caraibi è una pellicola italiana diretta da Neri Parenti, con Christian De Sica e Massimo Ghini.

Contents.media