Notizie.it logo

Sintomi carenza vitamina D

Sintomi carenza vitamina D

L’inverno è alle porte e, come spesso accade, ci si accalca nelle varie farmacie a scegliere l’integratore perfetto che riesca a proteggerci e a darci l’apporto vitaminico adeguato. Utili sono gli integratori mirati a rafforzare anche le difese immunitarie, e quindi a creare una sorta di protezione dai malanni di stagione.

Le vitamine sono molto importanti nella nostra vita, e proprio per questo bisogna quotidianamente variare la nostra alimentazione, così da riuscire ad inglobare nel nostro organismo tutte le vitamine necessarie al benessere fisico. Spesso non ci si rende conto che la carenza di una sola vitamina potrebbe far nascere patologie anche molto gravi. Vediamo nello specifico la carenza da vitamina D, detta anche “raggio di sole”, poichè può essere assimilata anche grazie ai raggi ultravioletti, ed è una vitamina che la si può ritrovare nel tessuto animale e nelle piante. Il dolore osseo e la debolezza muscolare sono alcuni sintomi che allarmano in questa stagione poichè spesso stanno a significare l’inizio di una influenza, ma, a volte, si dà per scontato sia quello e non invece una carenza della vitamina D, che può essere provocata da alcuni fattori a cui spesso non diamo particolare importanza.

Infatti, la limitata esposizione ai raggi solari non permette una ottimale assimilazione della vitamina, quindi questo porta a carenze, la stessa carenza che è provocata da una dieta vegetariana, dato che alcune tra le principali fonti di vitamina D sono contenute nel pesce, formaggio e nei tuorli d’uovo.

La vitamina D si assorbe con i grassi attraverso le pareti intestinali con l’aiuto della bile, essa, la vitamina poi, tramte radiazioni solari, formandosi nella pelle, viene assorbita dal sistema circolatorio.

la pigmentazione della pelle è un fattore importante nell’assorbiento, infatti qanto più pigmento c’è nella pelle. tant meno vitamina D è necessaria nell’alimentazione. Fattore di malassorbimento della vitamina è l’uso di creme solari con fattori protettivi elevati.

Importante è sapere che non solo la carenza di vitamina D è un fattore pericoloso per il nostro organismo, ma lo è anche un eccessivo quantitativo.

Quindi, al fine di evitare l’insorgere di patologie, anche gravi, è corretto assumere integratori vitaminici, oltre comunque ad abbinarli ad una dieta variegata e ricca di pesce, latte e burro. Perchè prevenire è meglio che curare.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • migliori illuminanti SephoraZolfo trattamento dell’acneLo zolfo è stato utilizzato come un trattamento di acne. Tuttavia, da allora è stato sostituito da altri trattamenti come ...