Schiscetta: cos'è e come si prepara in casa

La schiscetta è un termine milanese per indicare il pranzo da portare in ufficio per una pausa pranzo veloce.

Sono sempre di più le persone che si portano il pranzo da casa, per consumare cibo più salutare ed economico: in milanese si chiama schiscetta, in piemontese baracchino ed in inglese lunch box o pocket lunch.

In questo modo potete mangiare le cose che preferite, condite come piace a voi e soprattutto dimezzare i tempi del pranzo non dovendo attendere a bar e ristoranti che vi portino l’ordinazione. Voi direte: “ma chi ha il tempo di prepararsi pure il pranzo?” e’ solo questione di organizzazione: seguite questi consigli
Come preparare la schiscetta
Quando andate a fare la spesa settimanale, arricchite la vostra dispensa con alcuni ingredienti che vi aiutino a cucinare la sera pensando anche al pranzo del giorno dopo.

Dotate la vostra dispensa di spezie, che arricchiranno e daranno ogni giorno nuovi sapori alla vostra schiscetta. In frigo tenete pollo e verdure e nel freezer filetti di pesce, verdure surgelate.

Pensate ad un menù settimanale a base di ricette classiche che potrete via via rivisitare in base agli ingredienti di stagione e alle vostre preferenze del momento. Pensate a cose che possono essere preparate la sera prima e tranquillamente gustate il giorno dopo.

Per esempio

pappa al pomodoro, frittata di pasta( quella avanzata dalla cena), pasta e fagioli, minestrone, insalata di riso o di pollo, pesce bollito con le verdure lessate, pollo al curry con il riso, fette di arrosto con l’insalata. Vedete che è semplice? alcune cose le potete cucinare in abbondanza e poi metterle porzionate in freezer e la sera prima di dormire le tirate fuori in modo che siano scongelate per pranzo.

Se non vi siete oraganizzate e non avete preparato la sera prima un pranzo da schiscetta, potete preparare al mattino una veloce panzanella con i pomodori, del cous cous insaporito con delle spezie e dei ceci in scatola, oppure optare per un sandwich fatto con del pane integrale imbottito con rucola, grana e bresaola, o uno sfilatino con prosciutto e verdure grigliate ( che avete nel freezer) oppure ripieno di affumicati di pesce e crema di avocado.

Anche le insalate sono un classico della schiscetta. Arricchitele con verdure grigliate o al vapore, con semi e frutta secca, mozzarella o feta, erbe aromatiche. Un consiglio: preparate il condimento in piccoli contenitori ermetici e condite l’insalata al momento di consumarla.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

I benefici delle bacche di Goji

Smalto semipermanente in gravidanza: si può?

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.