Chi è Randi Ingerman: tutto sulla modella e attrice

L'attrice e modella statunitense Randi Ingerman ha lasciato la patria negli USA per cercare fortuna in Italia. I dettagli sulla sua vita privata.

Randi Ingerman è famosa in Italia soprattutto per il film “Il grande inganno” di Jack Nicholson e per lo spot di una vodka risalente al 1995. Ha però partecipato anche a dei talent show e ultimamente si è allontanata dal mondo dello spettacolo per curare la sua malattia e dedicarsi a progetti da imprenditrice.

Randi Ingerman

Randi nasce a Filadelfia, negli USA, il 13 novembre 1967. Da piccola si appassiona al balletto, studiandolo fino all’età di 15 anni. Poi, per perseguire il suo sogno di fare la modella, si trasferisce in Italia: infatti negli Stati Uniti era ritenuta troppo formosa e quindi sproporzionata. Il successo arriva nel Belpaese grazie a servizi fotografici per cataloghi e alla partecipazione in alcuni film rinomati, come ad esempio “Il grande inganno” di Jack Nicholson.

Recita poi da protagonista nel film “Svitati”, diretto da Ezio Greggio nel 1999 e “Il ritorno di Sandokan”.

Negli anni duemila torna alla ribalta grazie al servizio fotografico senza veli fatto per il calendario di “Capital”. Partecipa anche al reality show “La fattoria” nel 2006, durante il quale inizia ad accusare i primi sintomi della sua malattia. La sua ultima apparizione nel mondo dello spettacolo è nel 2010: recita infatti nel film “Backward”, per la regia di Max Leonida.

In seguito ad una serie di lutti devastanti e alla scoperta di una malattia che l’ha colpita, Randi Ingerman si è ritirata dallo spettacolo ed ha fondato la sua linea di cosmetici e di strumenti per la cucina. Oggi passa il tempo suonando il flauto, scrivendo e facendo yoga.

Vita privata

Sul fronte della vita privata, Randi Ingerman ha vissuto momenti di estremo dolore. In gioventù ha affrontato la sofferenza per il divorzio dei genitori: la madre poi ha sofferto di una forma grave di depressione. In seguito, Randi ha sopportato due lutti importanti: prima il padre, morto quando lei aveva soli 28 anni a causa di un errore medico; poi il fratello morto per overdose di antidepressivi. Negli ultimi anni inoltre anche la nipotina, figlia della sorella Jill, è venuta a mancare perché allattata al seno dalla madre sieropositiva.

Sul fronte della vita sentimentale, Randi Ingerman ha sposato Luca Bestetti nel 2001, dal quale ha divorziato nel 2014. Ha subito tre aborti spontanei e non ha figli.

Randi Ingerman malattia

Randi soffre da molti anni di epilessia: il primo attacco epilettico avviene proprio mentre partecipa al talent “La fattoria”. Una malattia devastante che le porta molta sofferenze: per risolverla ha girato ospedali e cliniche e ha sentito il parere di numerosi medici. La causa dei suoi attacchi è la malformazione del lobo temporale sinistro: il difetto è operabile, ma si dovrebbe asportare un pezzo di cervello. Un’operazione molto rischiosa che Randi ha rifiutato per ora, continuando a curarsi con le gocce di olio di canapa, che contiene un principio attivo rilassante.

Scritto da Alice Sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi era Alberto Lattuada: tutto sul regista e produttore italiano

Chi era Vittorio De Sica: curiosità e vita privata del regista

Leggi anche
  • serie tv diversitàSerie tv sulla “diversità”: quali sono le più belle?

    Numerose sono le serie tv sulla diversità che popolano tv e piattaforme-streaming, quali sono le imperdibili?

  • Chi era Andrea PazienzaChi era Andrea Pazienza: vita del fumettista italiano

    Ecco la storia di Andrea Pazienza, un artista a 360° che ha dimostrato di sapersi muovere tra l’arte del fumetto, della scenografia e della pittura.

  • Chi è Courteney CoxChi è Courteney Cox: tutto sull’attrice

    Courteney Cox è la nota attrice televisiva diventata famosa grazie a “Friends” in cui interpreta Monica Geller.

  • edith bruck chi èChi è Edith Bruck: scrittrice e testimone degli orrori della Shoah

    L’infanzia stravolta dalla follia nazista l’ha portata a farsi portavoce delle vittime, come lei, degli orrori della Shoah. Ecco la storia di Edith Bruck.

Contents.media