Rai, Mediaset e le altre, la solita solfa. Pensieri in libert… (terza parte)

[Questa Š la terza parte di una lunga riflessione che ho suddiviso in tre post. Qui trovate la prima parte e qui la seconda parte]

In questi giorni sta passando sul canale FX di Sky uno spettacolo – che vi consiglio – di Chris Rock. E’ del 2004, si chiama Never Scared. E’ sottotitolato. Tra le tante battute caustiche, e ne ha davvero per tutti, ne tira fuori una sul concetto di patriottismo e, pi— in generale, di fanatismo.

Tutto il mondo, infatti, Š paese, e pi— o meno i problemi son sempre quelli, che si viva in Italia, in Cina o in America. Beh, Chris dice (dovrete fidarvi della citazione, non trovo il video): “Ma che cazzo, datevi una calmata, fratelli. Nessuno ha un’unica idea, non siate cretini. Su alcune questioni io sono di destra, e su altre sono di sinistra. Sulla lotta al crimine sono un conservatore, sulla prostituzione sono un liberale (risate)“.

Questo per dire che fare i tifosi Š da trogloditi, e che la tv – soprattutto questa tv – tende ad appiattire pericolosamente ogni differenza ed a farci ragionare per compartimenti stagni. Come quelle boiate che sento ogni tanto, quelle che ti etichettano a seconda di cosa guardi: “Ah, se segui il Grande Fratello sei di destra, se segui Report sei di sinistra”. Fanculo, noi siamo pi— di questo. Molto di pi—.

Il problema di ‘sta televisione Š che si parla troppo di tutto, ma senza dire una mazza di niente.

E’ un nauseante di loro tra loro per loro, noi siamo tagliati fuori. Sembran tutti messaggi per “qualcun altro”. Per il conduttore avversario, per la rete avversaria, per il padrone avversario. Stanno sempre l a guardare cosa fa quello l e cosa dice quello l…. Maffatevi gli affari vostri, porca eva. Ce l’avete un palinsesto? Ce le avete delle idee? La finite di parlarvi addosso e di dirci cosa pensare?

Mi domando sempre pi— spesso se questo sia l’unico modello di televisione che possiamo aspettarci per il futuro. Un modello gretto, subdolo, autoreferenziale, in cui tutto Š subordinato agli interessi dell’uno o dell’altro. Sinceramente, ma cosa me ne frega d’una televisione cos?

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • NetflixNetflix blocca la condivisione di password e account

    L’aveva anticipato e sta avvenendo: Netflix sta attuando il blocco di condivisione di password e account, scatenando una serie di reazioni negative

  • MandrakeChi è Mandrake? Tutto sull’influencer brindisino

    Mandrake, nome d’arte di Giuseppe Ninno, è brindisino doc che ha conquistato il grande pubblico dei social grazie alla verità raccontata in chiave comica

  • Simone DominiciChi è Simone Dominici? Tutto sull’amministratore delegato di KIKO

    Il nuovo amministratore delegato di KIKO MILANO è Simone Dominici: uomo dalla carriera professionale ricca e importante, Dominici dimostra il suo talento

  • Ebrei giornata della memoriaEbrei e Olocausto: come venivano vestiti i prigionieri

    La terribile parentesi storica dell’Olocausto ha segnato il mondo intero. Tra simboli, divise e tatuaggi sulla pelle, i prigionieri erano “catalogati”.

Contentsads.com