Quasi quasi rottamo Bersani

Avevo fatto appena in tempo a scrivere un post elogiativo sullo spirito di concretezza e la correttezza di Bersani, in opposizione alla fuffa carismatica dei suoi avversari interni ed esterni, e il segretario del Pd immediatamente si affretta a smentirmi, lanciando alleanze strategiche col nascente terzo polo – pare di capire anche a discapito del rapporto con Vendola e Di Pietro – e ventilando l’ipotesi di mettere in soffitta le primarie.

Insomma siamo tornati alla solita logica tafazista di dalemiana e veltroniana memoria: delle diverse strade percorribili i dirigenti democratici sembrano invariabilmente scegliere quelle che portano al disastro. Forse ha davvero ragione Travaglio quando dice che questa classe dirigente è funzionale al successo berlusconiano.

Entrando nel merito della questione: che senso ha cercare un’alleanza con un fantomatico centro che vale il 12-13 per cento dei consensi (quanto Vendola e Idv) con cui obiettivamente esistono divergenze programmatiche profondissime? Qual è l’intento, costruire una nuova Unione per un governo che si sbricioli in pochi mesi? O far scappare gli elettori democratici i quali, per chi non l’avesse ancora capito, sono in larga parte gli ex elettori del Pds, quindi gente di sinistra, che vede – giustamente – l’ex fascista Fini e il baciapile Casini come il fumo negli occhi?

Avevo proposto la rottamazione di Renzi e Di Pietro, temendo che sotto tutto quel fumo ci fosse poco arrosto, ma a questo punto, se la strategia del Pd sarà confermata, dallo sfasciacarrozze ci mando senza grandi rimpianti Bersani.

Davvero, col masochismo abbiamo già dato.

(Nella foto: Tafazzi, ero emblema della sinistra italiana).

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • MandrakeChi è Mandrake? Tutto sull’influencer brindisino

    Mandrake, nome d’arte di Giuseppe Ninno, è brindisino doc che ha conquistato il grande pubblico dei social grazie alla verità raccontata in chiave comica

  • Simone DominiciChi è Simone Dominici? Tutto sull’amministratore delegato di KIKO

    Il nuovo amministratore delegato di KIKO MILANO è Simone Dominici: uomo dalla carriera professionale ricca e importante, Dominici dimostra il suo talento

  • Ebrei giornata della memoriaEbrei e Olocausto: come venivano vestiti i prigionieri

    La terribile parentesi storica dell’Olocausto ha segnato il mondo intero. Tra simboli, divise e tatuaggi sulla pelle, i prigionieri erano “catalogati”.

  • Lance KerwinChi era Lance Kerwin: tutto sull’attore de La casa nella prateria

    È scomparso all’età di 62 anni l’attore de La casa nella prateria e Le notti di Salem: Lance Kerwin, noto attore di fama mondiale, era assai conosciuto

Contentsads.com