Quali sono le cause e i sintomi della cervicale?

La cervicale è un problema che affligge tantissime persone. Qui cerchiamo di scoprirne le cause e i sintomi di questo disturbo.

Argomenti trattati

La cervicale, chiamata anche cervicalgia, è un disturbo che si avverte nell’area del collo e molto spesso giunge anche a colpire le braccia e le spalle.

Le cause sono varie in quanto può dipendere dalla postura, dallo stress e da alcuni movimenti sbagliati. E’ una delle aree maggiormente sensibili del corpo e spesso proprio per questo, viene colpita da infiammazione.

In questa guida cercheremo di capire meglio cosa sia la cervicale, quali sono le cause e i sintomi che si avvertono quando si presenta questo disturbo.

Cervicale

La cervicale è parte della colonna vertebrale superiore ed è costituita da sette vertebre: per questa ragione è proprio lei a sostenere il capo. In virtù della sua funzione, nel momento nel quale si infiamma, il dolore diventa atroce; nei casi più gravi il fastidio si irradia dalla testa, alla schiena portando sintomi e disturbi terribili.

La cervicale infiammata colpisce soprattutto le donne di 45 anni. In questo caso il dolore può essere sia lieve che moderato e durare anche per alcuni anni. E’ un tipo di disturbo, di patologia che può essere contratta anche dai giovani, soprattutto determinate categorie che sono più predisposte.

La nevralgia può coinvolgere non solo l’area del collo, ma anche in quella delle spalle e degli arti. Per questa ragione, è bene stare attenti a tutti i sintomi che si presentano: qualora questi vengano sottovalutati, il dolore può diventare cronico.

In questo caso la sofferenza potrebbe protrarsi per mesi, o – addirittra nei casi più gravi – per anni.

Gli effetti collaterali causati dalla cervicale sono diversi: posso andare dal semplice mal di testa, all’emicrania, alla nausea o addirittura vomito e vertigini.

Cause

Le cause di un disturbo del genere sono diverse e varie. Scopriamo insieme le principali:

  • le contratture muscolari sono una delle cause della cervicale, soprattutto nei giovani;
  • postura scorretta: chi conduce una vita sedentaria, come un lavoro di ufficio, può subire danni come questo.

    Possono contrarre la cervicale molti giovani o studenti che passano la vita chini sui libri o al pc, a scrivere o a fare ricerche;

  • lo smartphone: il fatto che utilizzare un dispositivo elettronico possa causare la cervicale è intuitivo dal momento che la posizione in cui si è costretti a stare è, nella maggior parte dei casi, china e con il collo piegato verso il basso. Nel caso volessi chattare o dare una occhiata al cellulare, si consiglia, come affermano gli esperti, di tenere una posizione eretta e comoda con le spalle e la schiena ben diritta;
  • fattori traumatici: lesioni o incidenti stradali possono comportare numerose conseguenze di questo genere;
  • ernia cervicale: le cause possono essere numerose, ma un dato è certo…. ponete attenzione ad avere una corretta postura.
  • artrosi cervicale: un problema che affligge soprattutto dopo i 45 anni.

Tra le altre cause legate alla cervicale e ai problemi che ne possono derivare, vi sono anche lo stress, l’utilizzo di cuscini non adatti, o ancora difetti del campo visivo che possono influire sulla colonna vertebrale, o i colpi di freddo. Alcuni sport, come la boxe o il rugby possono influire sulla cervicale e sui problemi di questo disturbo.

In alcuni casi, la cervicale può colpire anche dopo pranzo. La cervicale dopo pranzo può dipendere da una malocclusione dentale, a gengiviti o alla mancanza di un molare. In tutti questi casi si verifica perché durante la masticazione i denti non si toccano correttamente. Se la mandibola e le sue articolazioni si muovono in modo asimmetrico, si ha una contrazione della muscolatura mandibolare. Le difficoltà digestive e i problemi nella deglutizione possono essere causa dei problemi alla cervicale e quindi portare a problemi con questo disturbo.

Sintomi

I sintomi di un disturbo di questo tipo sono di vario tipo. Tra questi vi sono i seguenti:

  • dolori nell’area delle vertebre cervicali
  • il torcicollo
  • le vertigini
  • la cefalea
  • i disturbi della vista
  • i disturbi dell’udito
  • problemi di deglutizione.

I fastidi, oltre a quelli menzionati, possono anche estendersi ad altre parti del corpo, come la nuca, le braccia e in alcuni casi anche le mani possono avere problemi ed essere fonte di disturbo.

Qualora si soffrisse di cervico brachialgia, un disturbo legato sempre alla cervicale, si può soffrire e si possono sentire le braccia e le mani deboli. Altri sintomi legati a questo disturbo sono l’intorpidimento e il formicolio alle braccia e alle mani. E’ importante fare attenzione anche ad altre patologie, come la febbre, il vomito, i brividi, i tremori, la nausea, la perdita di peso o di appetito, anche non legata a particolari spiegazioni razionali e possibili.

Per quanto riguarda l’area del collo, è possibile anche percepire rigidità e contratture muscolari. Vi sono proprio sintomi legati al ronzio delle orecchie, la perdita di equilibrio, problemi di udito, cerchio alla testa, problemi della vista, dolore alla fronte e sopra gli occhi.

Nel caso avvertissi uno di questi sintomi, contatta immediatamente il medico. Lo specialista farà una diagnosi e una terapia adatta per curare il problema. Curare immediatamente il disturbo ti aiuterà a stare meglio. Può anche essere utile sottoporsi ad alcuni esercizi per migliorare la cervicale e usare una postura il più possibile corretta.

Scritto da Simona Bernini
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Kevin Spacey fa coming out dopo le accuse di Anthony Rapp

Modella russa morta dopo 12 ore di sfilata: aveva 14 anni

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.