Pitti Uomo 2022: la 101esima edizione tra restrizioni e norme anti Covid

Ha finalmente inizio Pitti Uomo 2022 giunto alla sua 101esima edizione. Ecco come si svolgerà l'evento tra restrizioni, assenze e norme anti contagio.

Al via la 101esima edizione di Pitti Uomo, dal titolo “Pitti Reflections”. L’evento, molto atteso da stilisti ed appassionati, si terrà nella location della Fortezza da Basso a partire dall’11 gennaio 2022 e terminerà il 13 dello stesso mese.

Il mondo della moda tenta quindi di iniziare il nuovo anno in grande stile seppur con qualche impedimento dovuto alle norme anti contagio. Scopriamo di più su come si svolgerà questa particolare edizione caratterizzata dalla presenza costante e silenziosa della pandemia che ormai da due anni sta piegando diversi settori.

Pitti Uomo 2022

Pitti Uomo 2022 non si arrende e si appresta a portare avanti i propri programmi nel miglior modo possibile, affrontando un momento tanto complesso quanto delicato a causa dell’aumento dei contagi da Coronavirus dovuto alla variante Omicron.

Nonostante siano stati annullati alcuni eventi e sia stata anche ridotta la presenza dei buyers provenienti da tutto il mondo che affollano storicamente l’evento, questa nuova edizione conterà comunque su più di 600 marchi in esposizione. L’evento quindi si farà, certamente, ma con alcuni cambiamenti.

pitti uomo 2022

Pitti Uomo 2022: alcuni cambiamenti

La kermesse fiorentina dedicata alla moda maschile, parte con alcune importanti modifiche sul suo svolgimento e alcune importantissime assenze a causa della risalita dei contagi dovuta alla variante Omicron.

Sono stati infatti cancellati alcuni eventi legati alla sfilata ed è stata anche ridotta drasticamente l’affluenza dei buyers dall’estero. Ma ecco quali saranno le regole e gli obblighi da rispettare per garantire la perfetta riuscita dell’evento.

pitti uomo 2022

Tutte le regole da rispettare

Tra le regole da rispettare per assicurarsi la partecipazione alla 101esima edizione di Pitti Uomo c’è l’obbligo di registrazione online e sempre online è anche l’acquisto dei biglietti. All’evento si accederà previo controllo della temperatura ed esclusivamente con il super green pass (per intenderci, quello che hanno in possesso i vaccinati o chi è appena guarito dal Covid). Obbligatoria, come detta il nuovo decreto per quanto riguarda eventi e luoghi pubblici, anche la mascherina FFP2. Come ulteriore misura di sicurezza sarà anche allestito un hub dedicato ai tamponi rapidi eseguiti dalla Croce Rossa.

I padiglioni saranno a capienza limitata per scongiurare possibili assembramenti, e le sale saranno sottoposte quotidianamente alla sanificazione. Per quanto riguarda il ristori, cibo e bevande potranno essere consumati solo all’interno di aree preposte per evitare che le mascherine vengano abbassate nei padiglioni espositivi, rendendo quindi inutile il loro utilizzo. In ultimo, sarà possibile partecipare alla cerimonia di inaugurazione esclusivamente su invito.

pitti uomo 2022

Assenti ed eventi cancellati

Inutile negarlo, il Covid fa ancora paura. Per questo motivo e per salvaguardare il più possibile la propria salute e quella dei propri “addetti ai lavori”, alcune importanti personalità del mondo della moda hanno già annunciato la loro assenza alla 101esima edizione di Pitti Uomo.

lo stilista Brunello Cucinelli, per esempio, non parteciperà proprio a causa della risalita dei contagi. Assente anche la stilista belga Ann Demelemeester che ha annullato il suo evento speciale. Annullato anche l’evento di Caruso al Museo Marino Marini.

Scritto da Arianna Giago
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • Miley CyrusMiley Cyrus: l’outfit più semplice diventa rock con gli accessori

    Miley Cyrus, classe 1992, è la regina assoluta della trasgressione. Icona fashion oltre che musicale, la cantante sfoggia accessori bold ed extra rock

  • Moda anni '60 tendenzeCome rendere contemporaneo un outfit anni ’60

    La moda è un cerchio di ispirazioni, di epoche e di stili che vanno e che vengono: la moda anni ’60 è tendenza fashion contemporanea

  • Alessandro Michele GucciAlessandro Michele lascia Gucci: gli abiti più iconici della sua era

    Un’era si è conclusa: Alessandro Michele lascia definitivamente Gucci dopo anni di successi e rivoluzioni e sono diversi gli abiti divenuti iconici

  • Alessandro MicheleAlessandro Michele: tutto sul famoso designer

    Alessandro Michele, visionario, rivoluzionario e da sempre appassionato di moda e del bello, dal 2015 è ufficialmente direttore creativo di Gucci

Contentsads.com