Notizie.it logo

Mike Highsnob: “Fra me e Fedez ci sono sempre stati disaccordi”

Mike Highsnob

Mike Highsnob è un rapper che ha fatto parte brevemente degli artisti della scuderia di Fedez: perché ce l'ha a morte con il suo ex produttore?

Mike Highsnob è un rapper italiano che per un brevissimo periodo ha fatto parte della scuderia di Newtopia, la casa discografica attualmente in mano a Fedez. Mike è un altro degli artisti con cui Fedez ha tagliato ogni rapporto, ma in questo caso si è passati direttamente alle vie legali e Mike, differentemente da altri colleghi come Rovazzi e JAx, ha parlato apertamente dei motivi per cui si è trovato costretto a uscire da Newtopia.

Mike Highsnob: “Mi ricattano con i soldi”

Perché gli artisti musicali si rivolgono alle etichette di produzione discografica? Perché non hanno danaro per far decollare la propria carriera. Per questo motivo, nel momento in cui un’etichetta decide di investire su un determinato artista acquisisce il diritto di indirizzarne le scelte artistiche e, nei casi più eclatanti, anche quelle personali.

La storia di Mike Highsnob e Fedez parte proprio così, nella più classica delle maniere: un giovane artista si rivolge a un altrettanto giovane produttore che ha intenzione di mettere becco sulle scelte artistiche del primo e, inevitabilmente, si genera una polveriera destinata a esplodere.

Mike Highsnob, a differenza di alcuni altri, ha stabilito di non voler tacere intorno ai motivi che hanno determinato il suo allontanamento da Newtopia e da Fedez, che attualmente è rimasto l’unico a gestire il progetto della casa discografica:

Mi stanno tagliando le gambe. Questi personaggi hanno più volte detto in televisione “No alla mafia, no al potere” ma questo sistema che hanno tanto aspramente criticato è quello che ora usano loro, con un modo di fare molto italiano. Stanno usando i soldi, che non ho, per stroncarmi la carriera. Mi chiedono migliaia di euro. Io dico il ca** che voglio. Non è diffamazione, è un’opinione personale. Non prendiamoci in giro, questa è un’industria basata sull’odio. Questo atteggiamento è tipico dei vigliacchi. Il rap è libertà di espressione, non saranno questi personaggi a fermarmi.

La querela del 2018

Le considerazioni del rapper si riferiscono all’evoluzione legale del suo rapporto con Fedez e Newtopia: circa due anni fa Fedez ha querelato Mike Highsnob: il motivo ufficiale è che Mike, in una sua canzone, ha infranto il patto di riservatezza che viene sempre incluso nelle clausole del contratto che i cantanti firmano con la propria casa discografica.

“I soldi che non ho” a cui ha fatto riferimento Mike nella sua ultima intervista sono proprio quelli necessari a pagare gli avvocati.

Nonostante questo, come ha dichiarato pubblicamente, il rapper sembra assolutamente deciso ad andare avanti per la propria strada senza farsi mettere il bavaglio dai produttori. Questo atteggiamento premierà la sua carriera o la affosserà definitivamente?

“Fedez? Un artista che gestisce artisti”

Mike Highsnob non ha mai negato che ci siano sempre stati contrasti tra lui e Fedez, a causa principalmente del ruolo di Fedez all’interno del grande contenitore chiamato Newtopia.

Il problema, secondo l’artista querelato, è che quando un artista gestisce altri artisti è naturale che faccia in modo di esaltare sempre la propria figura senza dare abbastanza spazio agli artisti che produce. Secondo Mike si tratta di un processo inevitabile ma che, semplicemente, non gli sta bene.

Fra me e Fedez ci sono sempre stati un po’ di disaccordi, ma questo è normale perché eravamo dentro un’etichetta gestita da un artista e ci sono dentro altri artisti, le esigenze giustamente di un artista principale dentro la sua etichetta si convergevano tutte su di lui e le necessità mie non venivano esaltate.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Olga Luce
Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Donnemagazine.it
Leggi anche