Micosi alle unghie: cos’è e come si cura

La micosi alle unghie è una patologia che affligge molte persone ma per sapere esattamente cosa sia e soprattutto quali siano i prodotti più efficaci, bisogna che proseguiate con la lettura.

La micosi alle unghie è un problema tutt’altro che raro da incontrare e comunque crea sempre disagio per la persona che ne è affetta. Per questo, è importante sapere bene contro cosa si combatte, al fine di trovare tempestivamente il rimedio più efficace.

Cosa si intende per micosi

La micosi alle unghie, detta anche onicomicosi, è un’infezione che colpisce le mani e/o i piedi.

Quest’ultimi, sono quelli maggiormente esposti a fattori di rischio perché spesso relegati in luoghi caldi, chiusi e umidi (come le scarpe) che aumentano l’esposizione all’attacco dei più disparati agenti virali. Non stupisce quindi, che l’onicomicosi sia causata proprio da un fungo il quale comporta la comparsa di macchie bianche o giallastre e a far inspessire l’unghia (nei casi più gravi), rendendola quindi più fragile. L’onicomicosi può creare anche uno sfaldamento laterale del letto ungueale e quindi far provare dolore alla persona che l’ha contratta.

Altri fattori che sicuramente contribuiscono in larga misura all’attacco fungino, risultano essere: la sudorazione eccessiva, la psoriasi, l’età avanzata e una cattiva circolazione sanguigna. Sicuramente non si tratta di una malattia grave ma è molto contagiosa, antiestetica e difficile da curare completamente.

Come si cura

Prevenire è meglio che curare quindi, iniziamo col considerare una corretta igiene personale, come la nostra migliore alleata. Come abbiamo già detto in precedenza, la micosi alle unghie non si cura con facilità e può comunque ripresentarsi a distanza di tempo.

Il primo passo da fare in questi casi, è sempre quello di contattare il vostro medico di fiducia, per avere consigli e pareri più idonei. Inoltre, va sempre tenuto a mente che le cure per la micosi hanno tutte un punto in comune: le lunghe tempistiche. Se però, la pazienza non è il vostro forte, intanto potete provare dei rimedi casalinghi che strizzano l’occhio alle principali qualità di alcuni prodotti naturali, facili da trovare al supermercato o in erboristeria quali: l’aceto, il bicarbonato, il tea tree oil e l’olio essenziale di lavanda.

Per i primi due, potete provare un semplice pediluvio mentre per gli ultimi due, dovete applicarne solo qualche goccia direttamente sulla parte infetta. Tutti questi componenti naturali infatti, hanno al loro interno delle qualità antisettiche, apprezzate già dai tempi antichi.

Yoffee Clear, trattamento fungino all’olio di Argan

Uno dei prodotti antimicotici più popolari nella lotta contro questa patologia è lo Yoffee Clear. Questa soluzione (completamente vegana e perfetta anche per le persone affette da diabete) sfrutta tutti i migliori principi antisettici, antimicotici e antivirali del già citato Tea tree oil, dell’olio di Argan, dell’olio ai chiodi di garofano, dell’aloe vera, del melograno e di altri portentosi estratti naturali.

Questo prodotto può essere applicato sia con un contagocce che con un pennellino, entrambi in dotazione all’interno della confezione. Inizialmente si consigliano due gocce ad unghia proprio per massimizzare l’efficacia e ridurre lo spreco di prodotto. Il costo è assolutamente accessibile e i tempi del trattamento variano dalle due alle quattro settimane anche se i primissimi risultati sono visibili già dopo cinque giorni. Se questo non bastasse a decretare la “naturalità” del prodotto, c’è da dire che non necessita nemmeno di ricetta da parte del medico.

Scholls, trattamento micosi unghie

Per le onicomicosi non troppo gravi, la Scholls propone una “penna” contenente una soluzione chimica che ha lo scopo di curare ed arginare l’infezione fungina. Se il prodotto di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente era completamente naturale, questo della Scholls è un prodotto completamente farmaceutico così ognuno può scegliere la linea che reputa più efficace. All’interno della confezione, oltre alla penna e alla soluzione, si possono trovare cinque lime monouso con cui limare l’unghia, nella prima fase del trattamento. Successivamente sarà importante mantenere il trattamento sempre attivo con l’applicazione della soluzione, direttamente sull’unghia.

Nella prima fase si applica giornalmente, mentre nella seconda una volta a settimana (per i successivi nove mesi, finché l’unghia non apparirà decisamente più scolorita). Alla fine, dopo i dovuti tempi di ricrescita i quali variano da persona a persona, l’unghia ricrescerà più forte, riprendendo il suo colore roseo naturale.

Qualsiasi sarà il trattamento che sceglierete per prendervi cura delle vostre unghie, ricordate sempre di lavare spesso le zone ed asciugarle minuziosamente, al fine di non mantenere un ambiente umido e favorevole per la proliferazione dei vari agenti fungini. Nel caso in cui frequentaste piscine o spogliatoi di palestre, ricordate sempre di non camminare a piedi scalzi e comunque, di non lasciare il piede a contatto con il suolo. Da non dimenticare inoltre, sono indumenti quali calzini e guanti in primis i quali, devono assolutamente essere sterilizzati il più possibile. Come? Basta un lavaggio in lavatrice in acqua calda e magari con l’aggiunta di un disinfettante adeguato.

Scritto da Claudia D'Agostino
Tag
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Vestirsi bene spendendo poco: consigli per un look impeccabile

Selvaggia Lucarelli e J Ax: scontro su Twitter

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.