Manifestazioni contro il green pass, Napoli: “Più danni al commercio dei mesi di lockdown”

Napoli (CI) ha fatto il punto sulle manifestazioni dei No green pass sottolineando come stiano facendo più danni al commercio del lockdown.

Il deputato di Coraggio Italia Osvaldo Napoli ha affermato che i partecipanti alle manifestazioni contro il green pass che da settimane bloccano le grandi città stanno producendo al commercio più danni del Covid e dei mesi di lockdown. Il Parlamentare ha auspicato un maggior e miglior cordinamento tra le autorità cittadine.

Napoli su manifestazioni contro il green pass

La circostanza per cui un manipolo di persone ostili al Green pass continua a bloccare Torino da almeno 10 fine settimana chiama in causa responsabilità amministrative e politiche, ha esordito Napoli. Ciò che lui, come altri cittadini, si è chiesto è come sia possibile bloccare Torino, ma anche Milano e anche Trieste, con cortei non autorizzati quando non espressamente vietati.

Di qui la sua richiesta che i prefetti delle città, le questure e i Sindaci dei Comuni attraversati da manipoli di persone si coordino meglio per evitare che bar, negozi e supermercati continuino ad essere costretti ad abbassare le saracinesche e i cittadini a restarsene chiusi in casa.

Napoli su manifestazioni contro il green pass

Nel ricordare che un corteo, quando non è espressamente autorizzato, è un evento illegale, ha sottolineato che i tutori dell’ordine pubblico hanno il dovere di impedire le proteste senza autorizzazione. Tollerarle significa al contrario alimentare il risentimento della maggioranza dei cittadini, vaccinati e muniti di Green pass, e fomentare tensioni sociali assolutamente da evitare.

Scritto da Debora Faravelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Sanremo Giovani, al via le audizioni dall’8 novembre: i 46 artisti in gara

Rossano Rubicondi, la lettera di Ivana Trump: “Mi mancherà terribilmente ma il suo spirito vivrà sempre””

Leggi anche
Contents.media