I benefici della birra che non conoscevate

La birra: bevanda conosciuta in tutto il mondo. Eppure, scommettiamo che ha dei benefici che non conoscete? La birra non è solo una bevanda. E’ un vero e proprio alimento curativo. Scopriamo assieme le sostanze benefiche che contiene e a cosa servono.
Cos’è la birra
La birra è una bevanda alcolica che deriva dalla fermentazione di mosto a base di malto d’orzo, aromatizzata spesso con luppolo.

Il malto d’orzo è sicuramente quello più utilizzato. Tuttavia, non è l’unico cereale impiegato nella produzione della birra: spesso viene utilizzato il frumento, il mais o il riso. In alcuni casi, anche l’avena, il farro e la segale. L’utilizzo di mais permette anche ai celiaci di dissetarsi con questa particolare bevanda che, in questo caso, non contiene glutine. Possono essere utilizzate anche altre piante per produrla, come il sorgo, il miglio, la manioca, l’agave o, addirittura, la patata.

Come viene prodotta la birra, sostanza di origine antichissima? Il malto di cereale scelto per realizzare la bevanda viene immerso in acqua calda, dove amidi presenti vengono convertiti in zuccheri attraverso la germinazione. Questo mosto creato viene poi aromatizzato con il luppolo ma, spesso, può essere aromatizzato anche con alcuni tipi di erbe aromatiche o, addirittura, frutta. Successivamente si dà origine alla fermentazione, che avviene attraverso l’uso di un lievito e che porta alla creazione di alcol e di anidride carbonica.

Vi sono, poi, alcuni prodotti di scarto che derivano dalla respirazione dei lieviti in assenza di ossigeno, cioè anaerobici. La maggior parte dell’alcol e dell’anidride carbonica, in ogni caso, viene poi eliminata naturalmente e non rimane a composizione della sostanza che andremo successivamente a bere. Come noto, le birre in commercio possono avere diversi gradi alcolici: si va da un minimo di 4-5 fino ad un massimo di 12.

Proprietà e benefici birra
I benefici e le proprietà della bevanda alcolica conosciuta come birra sono di origine millenaria. Già nell’antico Egitto e nella Mesopotamia, questa bevanda era già molto utilizzata e se ne apprezzavano i suoi benefici. Recentemente è stato dimostrato che un consumo moderato di birra può ridurre la formazione di tumore, primo tra tutti quello del colon, ma non solo. Aiutando il lavoro dei reni e favorendo la diuresi, può avere molti effetti positivi. Le sue proprietà derivano direttamente dai cereali impiegati nella sua lavorazione. Da considerare che non ha grassi, ma possiede alcune vitamine e sali minerali, preziosi per il nostro organismo. Ha buoni livelli di potassio e magnesio, rame, fosforo, selenio, silicio e molto abbondanti sono le vitamine appartenenti al gruppo B, che servono per aiutare la digestione, il metabolismo e che garantiscono l’equilibrio del nostro sistema nervoso. I benefici sono molti: tanto per cominciare, il suo modesto apporto di alcol aiuta l’apparato cardiocircolatorio, diminuendo il rischio di angina pectoris, di infarto e di problemi vascolari. I buoni livelli di potassio e magnesio aiutano a mantenere buoni livelli di pressione, evitando e contrastando l’ipertensione. Serve ad aumentare il colesterolo buono e, inoltre, diminuisce anche il diabete. Producendo un brusco innalzamento dei livelli degli estrogeni, fa bene in menopausa e anche alle donne che soffrono di sindrome premestruale. Aiuta, inoltre, lo stomaco nella digestione. Il luppolo contiene dei flavonoidi, che aiutano a contrastare anche lo sviluppo di alcune forme tumorali. Abbiamo già detto, infatti, che un consumo moderato può evitare il cancro al colon, secondo le ultime ricerche. Il perché lo dobbiamo allo xantumolo, che è una sostanza che inibisce la proliferazione delle cellule tumorali. Sì, quindi, ad un buon bicchiere di birra al giorno, se non avete problemi al fegato: in questo caso, può essere controindicata per la sua presenza di alcol, benché modesta.
Effetti diuretici
La birra, com’è noto, può avere effetti diuretici. Aiutando molto il lavoro dei reni e, quindi, la diuresi, dà anche una grossa mano a chi soffre di calcoli renali. La presenza di potassio e magnesio hanno, in ogni caso, un effetto rimineralizzante, nonostante la stimolazione della diuresi. Per la sua presenza di calcio, inoltre, la birra fa molto bene alle ossa, andandole quindi ad irrobustirle. Quando beviamo la birra, il nostro corpo produce più urina del solito, con la conseguenza che avremo un grosso effetto diuretico, che si va ad accelerare. Se assunta in quantità moderate, quindi, riesce ad aiutare la normale attività dei reni, non andando a creare problemi all’equilibrio dei liquidi e dei sali minerali naturalmente presenti nel nostro corpo. E’, quindi, una sostanza assolutamente salutare. L’unica controindicazione sta nelle donne in gravidanza ed allattamento: per poter sapere se berla o meno in questi casi, è necessario chiedere consiglio al vostro medico curante, che vi parlerà anche delle dosi giuste da poter bere nel caso di risposta affermativa.
Benefici birra per capelli
La birra può essere anche una valida alleata per la nostra bellezza. I capelli, infatti, possono essere messi in risalto da questa bevanda alcolica. Frequenti risciacqui alla birra aiutano i capelli biondi ad avere più riflessi chiari, assolutamente naturali. Viene addirittura utilizzata per schiarire i capelli da alcune donne, come noto. Per farlo, è sempre meglio cercare di eliminare l’anidride carbonica in essa presente. Meglio quindi, travasare ripetutamente la birra in alcuni recipienti più volte, al fine di eliminare tutta la schiuma, che potrebbe andare a disidratare i nostri capelli. Successivamente, andiamo a versare la birra direttamente sui capelli. Volendo possiamo coprire i capelli con pellicola trasparente o con un asciugamano, per far penetrare al meglio i principi attivi della bevanda nei nostri capelli. Lasciamo agire qualche minuto, fino al massimo di un’ora e, successivamente, andiamo a sciacquare la nostra chioma con acqua. Dobbiamo ricordarci di sciacquare molto bene e di eliminare completamente tutti i residui di birra, poiché l’alcol secca la pelle e anche i nostri capelli. Come vedete, è davvero molto semplice utilizzare la birra anche come ricetta di bellezza per i nostri capelli. Ricordiamoci, in ogni caso, di non compiere questa operazione in estate al mare, dato che il sole, il sale o il cloro andrebbero a danneggiare i nostri capelli assieme all’alcol. Meglio riservare questo trattamento all’inverno e, in estate, godere delle chiare sfumature che già il sole può ben regalare alla nostra chioma.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Dieta Lemme: i menù della versione vegetariana

Abiti da sposa: come scegliere quello giusto

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.