Notizie.it logo

Giulia Michelini mamma a 19 anni: “Ho detto no all’aborto”

giulia michelini

Giulia Michelini, l'interprete di Rosy Abate, ha raccontato di quando è rimasta incinta a 19 anni e ha pensato all'aborto. Ma poi ha cambiato idea.

L’attrice Giulia Michelini, che tutti conoscono per la sua magistrale interpretazione del personaggio di Rosy Abate, si è raccontata a ‘Vanity Fair’. E ha voluto parlare in particolare di un aspetto della sua vita che non sono in molti a conoscere. Tutti sanno quanto sia brava a recitare e quanto sia bella. In molti sanno anche che è mamma. Ma non hanno idea di come sia andata la storia che l’ha fatta diventare mamma. Giovanissima. Dopo aver pensato seriamente all’aborto e aver poi deciso di non ricorrervi. Cosa che non rimpiange affatto. Anzi, lo rifarebbe ancora, con il senno di poi.

Giulia Michelini mamma giovanissima

Molti italiani hanno conosciuto Giulia Michelini grazie al ruolo di Rosy Abate che ha interpretato in ‘Squadra antimafia’ prima e nella serie dedicata al personaggio poi. In realtà la sua carriera come attrice è cominciata molto prima. Con ‘Distretto di polizia’, la miniserie ‘Paolo Borsellino’ e quattro serie di ‘RIS – Delitti imperfetti’.

Ci sono state poi tante altre serie tv e miniserie. E tanto cinema. ‘Ricordati di me’ di Muccino è stato il suo esordio sul grande schermo nel 2003. Seguito da ‘Cado dalle nubi’, ‘Immaturi’, A casa tutti bene’ e tanti altri titoli di successo. Senza contare il teatro e i tantissimi riconoscimenti. Un’attrice fatta e finita, nonostante abbia 34 anni appena compiuti.

C’è però qualcosa che in molti sanno, ma che non conoscono nel dettaglio. La Michelini è una splendida mamma, oltre che una grande attrice. Il figlio si chiama Giulio Cosimo. Ed ha già 15 anni. Questo perché è nato quando lei aveva solo 19 anni. Insieme formano una bella squadra e spesso l’attrice condivide foto con il figlio sui social, facendo il pieno di likes e garantendosi commenti amorevoli e pieni di complimenti. Ma non è sempre stato così.

Il suo no all’aborto

Quando Giulia Michelini aveva 19 anni era già avviata verso la carriera di attrice.

Il suo compagno dell’epoca era Giorgio Cerasuolo. Che è il padre di suo figlio Giulio. Peccato però che quando lei è rimasta incinta la prima cosa a cui ha pensato è stata quella di ricorrere all’aborto. Molto giovane, non sposata, con una carriera davanti. I genitori erano d’accordo sul fatto di abortire. La soluzione migliore per tutti.

Quando però Giulia Michelini ha varcato la soglia della clinica, ha deciso di cambiare idea e dire no all’aborto. Con buona pace delle speranze dei genitori, che non le hanno parlato per 6 mesi, non essendo d’accordo. Quando però hanno capito che la figlia aveva preso la decisione più saggia e hanno visto che il bambino, Giulio Cosimo, era un amore, hanno cambiato idea anche loro. E hanno sempre aiutato l’attrice a prendersi cura del figlio in modo da poter continuare anche con la carriera, oltre che essere una brava mamma.

In molte mamme del mondo dello spettacolo o famose si domandano se sono o meno brave mamme. Sicuramente la Michelini lo è sempre stata.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Laura Anna Gritti
Architetto di formazione montessoriana, classe 1980 e bergamasca DOC, preferisco scrivere piuttosto che parlare. Ottima ascoltatrice e pessima osservatrice, con i miei testi mi piace riportare in maniera comprensibile a tutti anche gli argomenti più complessi. Appassionata di edilizia tradizionale e di jazz, adoro scrivere di trash per aggiungere quel pizzico di cinismo che riporta con i piedi per terra anche i sognatori incalliti.
Leggi anche
  • ZumbaZumbaLa zumba è una nuova disciplina corporea, che è stata messa a punto negli anni novanta in Colombia, da un coreografo e ...