Giornata mondiale dell’obesità 2021: perché è importante parlarne

Il 4 marzo si celebra la giornata mondiale contro obesità e sovrappeso, 1 italiano su 10 ne soffre e i casi nell'ultimo anno sono in aumento

Stando ai dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità nel mondo la metà degli adulti e quasi un terzo dei bambini sono o in sovrappeso o in una condizione di obesità. Anche in Italia i numeri sono significativi e in costante aumento e per questo è importante parlare del fenomeno e soprattutto delle sue conseguenze sulla salute.

Giornata mondiale dell’obesità 2021

Il 4 marzo ricorre la giornata mondiale di prevenzione dell’obesità e del sovrappeso, il World Obesity Day, sostenuto dalla World Obesity Federation, tutte le organizzazioni, istituzioni e società scientifiche che si occupano di sensibilizzare la popolazione su questa patologia. In Italia se ne occupa tra gli altri l’ADI, Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica, che oggi ha lanciato la campagna di prevenzione e informazione “Diamogli peso”, rivolta alla popolazione e legata ai vari aspetti e alle criticità della nutrizione.

Ma com’è la situazione nel nostro Paese da questo punto di vista? Nel mondo la metà degli adulti e quasi un terzo dei bambini sono in una condizione di sovrappeso o di obesità e in Italia si stima che gli adulti in sovrappeso siano ben 18 milioni e gli obesi 5 milioni, in pratica 1 italiano su 10. Tra i bambini 3 su 10 sono in sovrappeso e 1 su 10 è obeso.

Leggi anche: Fitness a casa: quali strumenti e attrezzi utilizzare

Numeri significativi e in costante aumento che destano una certa preoccupazione anche perché pare che il Covid abbia peggiorato ulteriormente la situazione. Sì, perché i lockdown e le restrizioni a cui dobbiamo sottostare hanno limitato per forza di cose i nostri movimenti e l’attività fisica quotidiana con il risultato di farci prendere qualche chilo in più perdendo massa muscolare. I dati lo confermano: secondo quanto riportato da Coldiretti lo scorso ottobre, infatti, il 44% degli italiani è aumentato di peso per tutte le conseguenze della pandemia, tra cui lo smartworking, l’impossibilità di uscire di casa e la maggiore tendenza a dedicarsi alla cucina. Per le persone già in sovrappeso l’ultimo anno non ha fatto registrare miglioramenti: il 54% dei casi ha registrato un aumento medio di peso di 4 Kg.

Il motto della campagna del World Obesity Day, Every BODY needs everybody mira proprio a sensibilizzare sulla vastità del fenomeno e sulle sue conseguenze perché, al di là del fattore estetico, l’obesità è alla base di patologie anche gravi come quelle cardiovascolari, quelle autoimmuni, il cancro o il diabete e concausa di malattie neurodegenerative, come l’Alzheimer. Infine, tornando alla stretta attualità, le persone obese che contraggono il Covid-19 hanno – secondo quanto dimostrato da recenti studi pubblicati sulla rivista medica Obesity Rewiews – più probabilità di essere ospedalizzate. Insomma, fare prevenzione e parlare di questa malattia è alla base di un futuro più sano per tutti.

Leggi anche: Dieta del dopo lockdown: come perdere i chili presi

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Scarpe fitness: migliori modelli e guida all’acquisto

White Pro: recensione sulla migliore polvere sbianca denti

Leggi anche
  • giorno dopo stuproIl giorno dopo lo stupro, la risposta social alle parole di Grillo

    Ha fatto il giro del web e dei TG il video di Beppe Grillo che difende il figlio dall’accusa di stupro e non sono mancate le risposte e le critiche.

  • giornata terra 2021 modaGiornata Mondiale della Terra 2021, anche la moda cambia rotta

    La Giornata Mondiale della Terra 2021 porta a una riflessione sulla moda, un settore in rotta verso la riconversione sostenibile.

  • povertà mestruale cosa èCos’è la povertà mestruale: quando avere il ciclo diventa un lusso

    Cos’è la povertà mestruale o period poverty: molte donne non possono acquistare i prodotti per l’igiene femminile perché costano troppo.

  • domande scomode e illegali al colloquio di lavoroColloquio di lavoro e parità di genere: le domande scomode e illegali

    Quali sono le domande scomode e illegali poste più frequentemente alle donne durante il colloquio di lavoro.

Contents.media