Giorgio Manetti accusa: “Clima di malafede”

17/09/2018 13:14

Giorgio Manetti, storico Cavaliere del Trono Over di Uomini e Donne, ha “deciso” di non prendere parte alle prossime edizioni del dating show che gli ha assicurato la notorietà. I motivi sono stati spiegati proprio dal Gabbiano durante una lunga intervista al periodico dedicato esclusivamente ai protagonisti della trasmissione.

La versione di Manetti convince fino a un certo punto, e si ha ancora la sensazione che la scelta di lasciare gli studi di Uomini e Donne non sia stata presa in completa autonomia.

Giorgio Manetti criticato a Uomini e Donne

La notizia è ormai una certezza: dopo la lunga, anzi lunghissima storia con Gemma Galgani, Manetti ha detto definitivamente addio al programma. Deciso a mettere a tacere le malelingue e dare una propria versione dei fatti, Manetti ha spiegato che, da un certo punto in poi, ha cominciato a soffrire moltissimo per l’atmosfera di malafede che si respirava nello studio.

Nonostante il fatto che lui abbia sempre cercato di comportarsi in maniera trasparente e onesta sia con Gemma sia con tutte le altre persone che in questi anni si sono avvicendate negli studi di Maria De Filippi, Giorgio è stato molto spesso accusato di essere un approfittatore e di manipolare Gemma Galgani in maniera che da godere della “luce riflessa” della Dama, amatissima dai telespettatori e sempre molto apprezzata dagli opinionisti (anche Tina, che all’apparenza non l’ha mai potuta soffrire ha per Gemma un sincero affetto e in qualche modo una grande stima).

Dal punto di vista di Manetti questa situazione era diventata intollerabile, dal momento che gli sembrava di essere attaccato appena apriva bocca. Gianni Sperti in particolare, si è sempre scagliato contro Giorgio diventando uno dei principali sostenitori della teoria secondo cui Manetti stava selvaggiamente approfittando della situazione per assicurarsi una certa notorietà.

Il rapporto con il pubblico

Se l’opinione di Sperti e di altre persone che nel corso del programma lo hanno criticato fosse rimasta limitata a un pugno di telespettatori, probabilmente Manetti sarebbe rimasto.

Il problema è che anche il pubblico in studio ha cominciato ad attaccare spesso Manetti sull’onda di quello che Sperti faceva notare, come nel caso del libro che Giorgio decise di portare in studio (gesto che non fu apprezzato praticamente da nessuno). Volendo parlare invece soltanto di ascolti, la storia tra Gemma e Giorgio da un certo punto in poi sembrava aver stufato i telespettatori, che non seguivano più con la stessa costanza di prima i segmenti del programma in cui comparivano i due litigiosi amanti.

Quest’ultima motivazione, più che tutte le altre presentate da Manetti, sembra in realtà quella più sensata e realistica: con ogni probabilità la De Filippi ha gentilmente invitato il Gabbiano a dedicarsi ad altro, considerando che non era più così gradito nei suoi studi.

I progetti futuri del Gabbiano

Dopo aver delineato questo quadro poco piacevole dal punto di vista emotivo, diventa anche comprensibile la scelta di Giorgio Manetti: lasciare il programma e dedicarsi a progetti personali che gli permettano, per una volta, di esprimere le sue idee e il suo stile in maniera completamente libera, senza dover stare continuamente a giustificarsi per qualsiasi comportamento.

Di recente il Gabbiano ha spiegato di volersi trasformare in un imprenditore di se stesso e, se si è ben capito il senso delle sue parole, in un influencer.

Condividi
Olga Luce

Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Donnemagazine.it

';

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Visualizza dettagli